Ricetta solleva-umore: pancakes del sabato

ricetta dei pancakes per il brunch

Ricetta dei pancakes per il brunch che fa tornare il buonumore.

Cosa succede se vivi da 20 giorni in un cantiere e ti sembra che il trasloco non finirà mai e poi un giorno (ieri) l’idraulico finalmente se ne va e tu il sabato mattina ti pregusti una favolosa doccia calda nella tua nuova doccia e cominci a vedere la fine del tunnel?
E poi però succede che l’acqua calda non funziona e tu ripiombi subito nel tunnel?
a. chiami l’idraulico e lo infami per telefono (ma così non avrai mai più una doccia funzionante)
b. fai una doccia fredda ma ti prepari la tua colazione preferita

Ho scelto la seconda. Pancakes per tutti e torna il buonumore (però idraulico non dimenticarti di me).

Pancakes allo sciroppo d’acero
Ingredienti per 4
125 gr farina
15 gr zucchero
6 gr lievito in polvere
sale q.b.
25 gr burro
2 uova
200 ml latte

In un pentolino fate sciogliere imburro a fuoco dolce. Rompete le uova dividendo i tuorli dagli albumi. Sbattete i tuorli con una forchetta, quindi aggiungete il latte ed il burro e mescolate bene.
In un’altra ciotola unite la farina e il lievito. Mescolate bene e poi versate gli ingredienti secchi poco alla volta nella ciotola delle uova, mescolando ripetutamente per evitare che si fornimmo grumi.

Montate i bianchi d’uovo a neve morbida (devono rimanere cremose), quindi aggiungete il pizzico di sale e lo zucchero.  Unite ora gli albumi al composto aiutandovi con una frusta e muovendo sempre il composto dal basso verso l’alto per evitare che smonti.

Ponete su fuoco medio un padellino antiaderente di 12 cm, fatevi sciogliere una noce di burro, roteando il padellino perché il burro si distribuisca bene e quindi versatevi un mestolino di preparato e fatelo stendere su tutta la padella. Lasciate dorare e, aiutandovi con una spatola, giratelo sull’altro lato.

Disponete tutti i pancakes caldi su un piatto, versateci sopra lo sciroppo d’acero, copriteli con mele (io Pink Lady) tagliate a fettine e, se vi piace, una spolverata di cannella.

lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *