Cosa chiedere ai bambini invece di “Come è andata a scuola?”

 come-e-andata-a-scuola

Se alla domanda “Come è andata a scuola” non rispondono, non c’è da stupirsi. Ecco invece cosa chiedere per avere una vera conversazione con i nostri figli.

Scena da un giorno qualsiasi.
Protagoniste io e Cos, ma potrebbe essere qualsiasi altra mamma con qualsiasi altro figlio.

La ritiro da scuola, lei sale in auto, io da vera mamma-sherpa carico tutte le nostre borse e poi me ne esco  con la-domanda-che-tutti-odiano: “Come è andata oggi a scuola?”.
Nella migliore delle ipotesi la risposta è “bene” e poi silenzio. Altrimenti solo silenzio.

Non stupiamoci. Pensiamo invece se tutti i santi giorni qualcuno ci aspettasse fuori dall’ufficio per chiederci la stessa cosa.
A pensarci bene non è il miglior esordio per una conversazione, no?
Inutile poi lamentarsi nella chat di classe “mio figlio non mi racconta niente”.

Come è andata a scuola? Che domanda noiosa.

Immaginiamo invece che la conversazione possa cominciare con…

Con chi hai giocato durante la pausa?
… Ah, vi siete divertiti?

E in classe è successo qualcosa di buffo?
… Noooo, davvero?

Senti, qualcuno meritava 10 in simpatia oggi?

E quando siete arrivati stamattina c’era qualcuno che sembrava un zombi?
… Tu? Stasera a letto prima eh?

La maestra era in forma?
… Ah, si, più carina del solito? Perché?

Senti, ma se tu potessi fare la maestra per un giorno, cosa faresti?
E che regole daresti?
… come niente regole? Pensa che confusione! Dai, che regole daresti?
Per qualcuno della tua classe sarebbe difficile seguirle?

Per te qual è la cosa più difficile da fare in classe?
No, non parlo solo di materie, qual è la regola che non ti piace tanto?

E se la tua maestra fosse uno dei tuoi compagni di classe, come sarebbe secondo te?
In cosa sarebbe brava e in cosa sarebbe una frana?

Hai dato una mano a qualcuno oggi?
Qualcuno ha fatto una cosa carina per te o per gli altri?

Quale dei tuoi compagni secondo te ha davvero un buon carattere?
Quali sono le sue qualità? 

Se tu potessi cambiare l’orario scolastico come ti pare, come lo faresti?
… Uh, non credo che si possa fare solo ginnastica e ricreazione, no…

La cosa più divertente che avete fatto oggi?
E quella più interessante che hai imparato?

Ok, voto della giornata?

Ecco, a questo punto sarete già arrivati a casa e avrete scoperto sulla giornata di vostro figlio cose che altrimenti manco facendogli il terzo grado avreste mai scoperto.

Se poi vostro lui vi chiede “E tu, come è andata la tua giornata al lavoro?”
Avrete tutto il diritto di rispondere “Ehi, ma una domanda più interessante no?”

lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *