Bretagna: villaggi da fiaba affacciati sull’Oceano

Bretagna

Il nostro viaggio in Bretagna:  nel Golfo di Morbihan tra villaggi da fiaba affacciati sull’Oceano.

L’Atlantico non te lo immagini fino a che non lo vedi.
In fondo è sempre mare, pensi. E invece no. Ha tutto un altro respiro.
Lo vedi sui volti della gente, nei suoi piccoli porti pieni di vele, lo senti nell’aria.
In Francia, in Bretagna è così.

Bretagna zigzagamom ricordi

Bretagna zigzagamom casa Vannes

Bretagna zigzagamom casa ortensie

Aggiungi foreste in cui sono cresciuti Merlino e re Artù, porti medievali, fattorie in granito con le  finestre  azzurre bordate da enormi ortensie e cominci a pensare di essere in una fiaba.
La Bretagna un po’ lo è, un posto da fiabe, così ricca di storia e tradizioni da contare ben 66 costumi tipici e cappelli diversi, tra cui le buffe cuffie bianche altissime delle bigoudène.

Noi abbiamo trascorso un po’ di giorni  nella parte sud della regione, nel Golfo di Morbihan, che in Bretone significa “piccolo mare” e a ripensarci ancora ci batte il cuore.

Bretagna zigzagamom golfo

Bretagna zigzagamom campagna

In aereo la si raggiunge volando su Nantes e poi risalendo verso Vannes, città di una bellezza che lascia senza fiato.

Bretagna: da Vannes alle isole

Bretagna zigzagamom Vannes centro

Ha 2000 anni Vannes, ma li porta benissimo. Abitata dai Veneti, popolazione gallica di abili marinai, sconfitti da Cesare nel 56 a C e poi da Sassoni, Normanni, Goti e Bretoni, non stupitevi se ancor oggi i cartelli stradali qui riportano i nomi in francese e in una lingua per noi incomprensibile: i bretoni sono molto fieri delle loro origini e tradizioni.

Porto celebre dalla fine del XV secolo soprattutto per il commercio del vino e del sidro, fortunatamente non attaccata durante la seconda guerra mondiale, ha conservato moltissimi edifici storici tra cui le bellissime casette con le facciate à colombage (pensate che a Parigi ne restano solo un paio, mentre qui la città ne è piena!)

Bretagna zigzagamom Vannes case colombage

Una delle cose più sorprendenti è il verde, che qui ha davvero infinite sfumature, dai campi e dai boschi a perdita d’occhio alla vegetazione dei villaggi (mai viste piante così varie), fino ai cespugli di more che crescono perfino in riva al mare.

In Bretagna è bello perdersi, ma noi vi diamo comunque qualche consiglio.
Ecco le  tappe imprendibili del nostro viaggio:

Arzon Port Navalo

Bretagna zigzagamom Arzon

Bretagna zigzagamom Arzon Navalo

Bretagna zigzagamom Arzon Navalo casa

Lasciate l’auto non appena raggiungete il villaggio e procedete a piedi lungo il cammino che porta a punta Navalo.
Per chi come noi è abituato al Mediterraneo, questo è il posto migliore per sentire forte la voce dell’Oceano, il punto d’Europa in cui le correnti sono più forti e non è un caso sei i marinai della zona sono davvero tra i più abili e indomiti del Paese.  Tornando verso il villaggio non perdetevi una passeggiata lungo rue des Hortensia. Da una di queste casette potrebbe saltare fuori uno Hobbit da un momento all’altro…

 

Saint Goustan Auray

Bretagna zigzagamom Auray

Uno di quei paesini dove ti aspetti di veder sfilare Asterix e la sua tribù.
Con un porto delizioso, che ora appare piccolo ma da dove nal Medioevo passava ogni genere di merce, fino a che nel 1800 l’arrivo della ferrovia mise fine al periodo d’oro del traffico via mare.

Sulla piazzetta si compra il delizioso caramello al burro salato, ma anche il sale delle saline locali (celebri quelle di Guérande), oltre ai tipici dolci bretoni, come il Kouign-amann, con una quantità di burro tale da far impallidire tutti i fanatici della dieta, ma assolutamente irresistibili.

Bretagna zigzagamom

Bretagna zigzagamom Mariniere t shirt

Vale la pena farci una passeggiata, attraversare il ponte e risalire rue du Chateau, fermarsi da per comprare delle belle ceramiche per la casa da Héron Céramique, andare da Au gou thé per il tè e per lo shopping à la marienière, Tshirt e cerate in versione coloratissima fare un salto da Mousqueton (Pssss: anche on line).

Port de la Trinité

Bretagna zigzagamom trinite

Bretagna zigzagamom trinite spiaggia

Sembra di essere in un quadro. Il golfo è punteggiato di casette bianche e non si contano le vele che colorano il porto. Una serie di piccole spiagge costeggiano la costa e sono perfette per una pausa-bagno a due minuti dal paese.

Si fa shopping da  Marguerite à la plage (Caftani, borsone e sciarpe boho. ), accanto alla criée, dove comprare pesce eccellente e da Papa piqué et maman coud (tutto per le fanatiche di cerchietti e forcine, trousse e borse in bellissimi tessuti).

Oppure da Hoalen, abbigliamento sportivo anche per lui, mentre per magliette e i classici maglioni a righe con tre bottoni sul collo si va da Les Mouettes. Impossibilie ripartire da qui senza il classico maglione da marinaio di Saint James.

Carnac

Bretagna zigzagamom Carnac

Se i bambini si sono sempre chiesti perché mai Obelix abbia la mania di andare in giro trasportando dei massi, portateli a Carnac.

Qui ci sono ben 1029 menhir disposti su 10 file, il più grande dei quali misura 6,5 metri e pesa circa 3 tonnellate. Raccontate loro la leggenda secondo cui i menhir sarebbero soldati romani trasformati in pietre da San Colombano che, cercando di sfuggire a una legionee trovandosi bloccato, con uno sguardo pietrificó i suoi inseguitori.

Villaggi di charme

Bretagna zigzagamom ile aux moines

Se amate villaggi di charme e castelli, c’ è solo l’imbarazzo della scelta tra Rochefort en terre, Malestroit, con le sue case in granito scolpito, Josselin fondata nell’XI secolo e che conserva il castello di Rohan, Comper, al di là della foresta di Broceliande (nella quale si trovano la tomba di Merlino ed il regno della Fata Morgana, sorella di te Artù), dove sono raccolte le leggende della Tavola Rotonda e poi Loyat, Pontivy, ….

… e isole magiche: île aux moines

E se invece avete voglia di avventurarvi sulle isole, le due più grandi e assolutamente splendide, sono l’île aux moines e l’île d’Artz.

Bretagna zigzagamom ile d artz

Bretagna zigzagamom ile aux moines carretti

Vicinissime eppure molto diverse tra loro, la prima deve il nome al fatto nel IX secolo il re di Bretagna la offrì ai ai monaci dell’abbazia di Redon. Oggi qui ci sono tra le più belle residenze della zona.
Al porto vedrete un curioso parcheggio di carretti: sono quelli che chi abita qui utilizza per portare a casa le vettovaglie acquistate “sul continente” (che dista solo 8 minuti di battello), perché sull’isola le auto non esistono. Ci sono però biciclette e veló con annessa charrette à enfants per trasportare i bambini. Diversi gli itinerari ma per i meno sportivi la spiaggia è a soli 15 minuti a piedi e se volete godervi un po’ di colore (e quiete) locale, fermatevi in un B&B a passare la notte.

l’île d’Artz

Bretagna zigzagamom ile d artz ostriche

Bretagna zigzagamom costanza

Bretagna zigzagamom vacanze

L’île d’Arz è perfetta se amate i posti selvaggi. Arrivando via mare vedrete e delle curiose “corsie” costruite nell’acqua. Sono allevamenti di ostriche. Anche se qui le perle, si trovano anche fuori dal mare.

 

I miei indirizzi

Dove mangiare

  • Le P’tit Zef – 1 Rue du Phare – Port Navalo
  • Au gou thé – 6 rue du Château – Auray
  • Crêperie Saint Sauveur – 6 Rue Saint-Sauveur – Auray
  • Le Bistrot du Marin – 34 Cours des Quais, Hotel l’Ostréa- La Trinite-sur-Mer
  • Bistrot Le Saint Nicolas – 31, rue Francois-Decker – Vannes
  • Creperie Dan Ewen  – 3 Place di Gen. De Gaulle – Vannes

Dove fare shopping

  • Héron Céramique – 35 rue du Château – Auray
  • Mousqueton Mousqueton – 1 Rue du Château – Auray
  • Les Mouettes – classico abbigliamento a righe – 18 cours des quais – La Trinité sur mer
  • Marguerite a la plage  – abbigliamento e accessori boho – Cours des quasi – La trinité sur mer
  • Hoalen – abbigliamento sportivo – 1 bis cours des quais – La trinité sur mer
  • Papà pique et maman coud  – 25 cours des Quais –  La trinité sur mer
  • Comme les Grands – design kids – 7 rue saint vincent – Vannes
  • Les p’tits guilds – decorazione e accessori per bambini – 13 rue Emile Burgault – VannesL’Echoppe – decorazione della casa – 15 rue des Halles – Vannes
  • Aux mille délices – specialità gastronomiche – 23 rue des Halles – Vannes

Per i bambini

 

*Tutte le immagini sono di proprietà di Zigzagmom – riproduzione vietata

4 COMMENTI

  • stefania ha detto:

    grazie infinite per questo post!
    io adoro la Bretagna e la Normandia. ci sono stata con la famiglia ormai 7 anni fa e resta per me la regione più bella che abbia visto. il suo verde, le sue case, e l’oceano…
    non sono stata nella zona di cui parli e a maggior ragione che sogno di tornarci per esplorare terre ancora sconosciute..
    super romantica e magica. la Bretagna ti resta nel cuore
    Stefani

    • Sabina ha detto:

      anche per me è stata una magnifica scoperta. la cosa che più mi è piaciuta è il modo di vivere la natura diverso da quello cui siamo abituati, noi mediterranei, per cui vale la pane stare all’aperto solo quando c’è il sole. In Normandia non torno da tanti anni, ma sogno di farlo al più presto, meglio se fuori stagione. Grazie di avermi scritto. Un abbraccio e buone vacanze!!!Sabina

  • Silvia ha detto:

    Grazie per tutti i consigli! A proposito di fiabe, vorrei segnalarle il mio libro, si tratta di una storia per bambini molto divertente e con un bel messaggio costruttivo.
    Ecco il link del libro: http://www.lafeltrinelli.it/libri/silvia-buda/fiaba-pigiamino-a-pois/9788868548971
    Spero possa essere di suo interesse. Buona domenica 🙂
    Silvia

lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *