Bad Moms. Siamo tutte imperfette, che sollievo

bad-momsPerché andare a vedere Bad Moms, la nuova commedia con Mila Kunis dedicata alle mamme imperfette e perché andarci con le amiche …

PRIMA

C’è il lavoro, la carriera.
Ci sono le amiche, gli aperitivi e le serate con loro.
Ci sono anche le nottate ad ascoltare quella in lacrime perché è appena stata scaricata.
Ci sono il TRX (che non è il Tyrannosaurus rex, ma il più figo dei nuovi allenamenti), la boxe, lo yoga.
C’è il week end fuori.
C’è il parrucchiere e anche la spa.
E, ovviamente, lo shopping. Tanto shopping.
Di figli neanche l’ombra.

Poi ci sono i figli.
E un marito o simile.
_________________________________________________________________ riga

No, sono ingiusta, la vita di una mamma non è così piatta, anzi, è più

^^^x**@$ GASP la riunione >>***# €€ % ^^^ ARGH la spesa! … SOB la lavatrice! VVV

dove* e gli altri simboli stanno per imprecazioni e preoccupazioni.

DOPO

C’è il lavoro (se c’è ancora), per il quale fatichi tre volte tanto perché ti sei presa il lusso di una gravidanza
Ci sono le mamme della classe, il saggio di fine anno e il mercatino dei biscotti per raccogliere i fondi per la scuola.
Ci sono ancora le nottate movimentate, quelle in cui un figlio vomita e l’altro ha la febbre.
Se va bene c’è il pilates, o l’acquagym, in genere con un abbonamento annuale anche se poi ci si va tre volte in un anno
C’è il week end fuori, per seguire le trasferte della squadra di calcio dei figli
C’è la ceretta dal cinese in pausa pranzo prima di rimettersi il costume.
E c’è anche lo shopping. Per i figli.

Però ci sono i mariti. E i figli.
Appunto…

… e delle mamme che hanno spesso la sensazione di essere sotto un rullo compressore e nonostante vivano come dentro un frullatore, cercando disperatamente di esserci sempre, non dimenticare niente, provvedere a tutto, si sentono delle cattive mamme, mamme imperfette.

Se pensate di essere tra queste, non avete ancora visto niente.
Le Bad Moms ci sono e sono altre. Sono quelle che a un certo punto decidono di tornare a prendersi cura di sé, dedicarsi del tempo, ritagliarsi delle serate 
con le amiche e poi tornare a casa, un po’ meno perfette, conscie che quell’idea di perfezione che abbiamo in mente, nella realtà non può esistere e che una mamma più leggera non è meno mamma. Anzi, c’è anche il caso che piaccia di più …

bad-moms-zigzagmom-cinema

Bad Moms regola #1: riciclare un vecchio abito sexy o, meglio ancora, comprarne uno nuovo per l’occasione.

Io sono andata con altre BadMoms a vedere Bad Moms, mamme molto cattive, la commedia con Mila Kunis e Kristen Bell diretta dai creatori di Una Notte da Leoni.

bad-moms-tacchi

Bad Moms regola #2: riabituarsi a portare i tacchi!

C’è stato l’aperitivo, la sessione di trucco superprofessionale Lancome, ci sono state tante chiacchiere e complimenti per gli outfit (quelle cose che fanno un gran bene), la proiezione condita da applausi e poi un giro in Limo con fiumi di bollicine e fuori un mondo di luci e gente che non sta tutte le sere a casa a controllare se i figli hanno fatto i compiti.
Ok, abbiamo fatto le cose in grande, ma quando si brinda al ritrovarsi (se stesse e con le amiche), ci sta.

bad-moms-sexy

Bad Moms regola #3: non si è mai troppo mamme per essere sexy

Il film andate a vederlo. E’ terapeutico.
Ti fa venire voglia di comprarti un reggiseno nuovo e che non sembri da allattamento se non stai più allattando da anni, di rimetterti quel vestitino che giace in fondo all’armadio come una reliquia dei bei tempi (anzi, meglio ancora, di comprartene uno nuovo), lasciare i figli a un marito poco collaborativo (uso un eufemismo, mai ci fossero mariti in ascolto), e ogni tanto chiuderti la porta alle spalle cinguettando “Au revoir”… “non aspettatemi alzati”.

bad-moms-brindisi

Bad Moms regola #4: alle serate con le amiche si brinda!

PS: Quando andrete a vedere il film, postate le vostre foto con #BadMoms. Scoprirete di essere in ottima e numerosa compagnia!

Questa è stata la nostra serata …

Bad Moms – Mamme molto cattive from FattoreMamma on Vimeo.

lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *