10 ottime ragioni per crescere un figlio creativo

ottime ragioni per crescere un figlio creativo

 

Come aiutare i bambini a migliorarsi, sviluppare un pensiero indipendente, non temere di mettersi alla prova? Ecco 10 ottime ragioni per crescere un figlio creativo.

Dei bambini di oggi sentiamo spesso dire che non sanno più divertirsi con poco, non sanno cosa sia il gioco creativo e sono facile preda della noia.
Ed è ahimè vero l’anno che abbiamo appena trascorso ha reso i nostri figli molto più “schermo-dipendenti” di quanto avremmo voluto.
Noi però possiamo invertire la rotta, aiutandoli a recuperare dei loro spazi di creatività e, credetemi, è uno dei regali più belli che possiamo fare a un bambino.

5 ottime ragioni per crescere bambini creativi

La creatività e i giochi creativi

  1. sviluppano la motricità fine
  2. allenano il pensiero laterale
  3. regalano l’enorme piacere di poter dire “questo l’ho fatto io
  4. consentono di creare doni e regalare a chi amiamo dei pezzetti di noi
  5. insegnano a non aver timore di raccontare le proprie idee ed emozioni con strumenti diversi

ottime ragioni per crescere un figlio creativo creart ravensburger

Vostro figlio vi sembra diffidente? Forse è solo perché non conosce questo mondo. Potreste raccontargli che …

“La creatività è un luogo segreto e sconosciuto.
Per scoprirlo devi seguire il tuo intuito, seguire il tuo istinto, essere pronto a metterti alla prova in cose diverse da quelle che fai sempre, per fare scoperte meravigliose.
La più bella di tutte sarà scoprire te stesso e la creatività sarà il rifugio in cui ritrovarti sempre”.

Raccontata così è una bella avventura, vero?

Altre 5 ottime ragioni per crescere un figlio creativo

ottime ragioni per crescere un figlio creativo ravensburger

  1. La creatività aiuta ad accettare l’errore e trovare soluzioni
    Un bambino creativo non teme il fallimento, perché impara a vedere l’errore come l’opportunità per testare una strada diversa.
  2. La creatività è disordinata (per un po’)
    La cosa che più frena noi genitori è il disordine che i bambini generano nei loro momenti creativi. Basta organizzare un angolo ad hoc, ricoprendolo di una tovaglia plastificata e tenendo carta assorbente e spugnette a portata di mano e stabilire patti chiari: dopo il disordine creativo, l’ordine mammesco.
  3. La creatività aiuta a migliorarsi
    Lodare un bambino per l’opera d’arte che sta creando lo rassicura, ma ancor meglio è lodare il lavoro che stanno facendo, anziché solo l’opera finita. Dire, per esempio “Questa casetta sta venendo benissimo, vediamo poi come sarà il giardino” incentiva un bambino a focalizzare l’impegno su tutte le fasi di un progetto e a non mollare.
  4. La creatività aiuta a pensare “out of the box”
    La creatività è il miglior modo per sviluppare il pensiero indipendente. Noi possiamo incoraggiarli, proponendo per esempio, di fargli da aiuto chef in un esperimento di cucina o nel trasformare la cameretta in una galleria d’arte con i loro dipinti.
  5. La creatività è allenamento per la vita
    C’è una bellissima frase di Ananda Coomaraswamy che dice: “L’artista non è un tipo speciale di persona; piuttosto ogni persona è un tipo speciale di artista”.
    Ciò significa che anche se crediamo di non avere uno specifico talento, possiamo allenare l’occhio, l’orecchio e la mente dei nostri figli e aiutarli a vedere le cose in modo creativo, imparando così anche la concentrazione e la perseveranza.

ottime ragioni per crescere un figlio creativo creart

Nelle foto qui sopra Costanza sta dipingendo un quadretto per la sua camera con un kit CreArt di Ravensburger.
Esistono tanti soggetti, per le diverse fasce d’età e i kit contengono un tracciato numerato, pennello, tavolozze e tanti barattoli di colori ad acqua, numerati anche loro. C’è perfino la cornice per l’opera d’arte finita, per decorare la cameretta o fare un regalo speciale a chi amiamo.
Potete acquistare i kit CreArt nello shop on line Ravensburger e sono un’ottima idea per trasformare i pomeriggi estivi in momenti creativi.

PSSSS: Un’ultima cosa per voi grandi.
Quando è stata l’ultima volta che avete fatto qualcosa che vi piace? Cantato a squarciagola, ballato in salotto, dipinto un ritratto? Scommetto che è passato un sacco di tempo, vero? Approfittate dei momenti creativi dei vostri figli per ritagliarne uno anche per voi!
Noi stiamo aspettando l’arrivo dei nuovi kit My painting by numbers, con cui trasformare le nostre foto in ritratti da colorare. Io ho già fatto spazio sul caminetto 😉

*Post in collaborazione con Ravensburger

lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *