Volare con i bambini: 5 regole e qualche dritta

Photo credit Ohhappyday.com

Photo credit Ohhappyday.com

Biglietto acquistato, indietro non si torna. Se però volete evitare di interpretare un remake de “L’aereo più pazzo del mondo”, preparatevi a volare con i bambini.

Per non dimenticare niente tra documenti, vaccinazioni, visti, e tutto quanto serve per #volareconibambini scaricate la comoda guida che Meridiana ha messo a punto per le famiglie viaggiatrici. Potete conservarla sempre insieme ai vostri documenti, o pronta in valigia, per consultarla prima di ogni vostro volo.
Io, dalla mia esperienza di frequent-flyer con Cos al seguito (primo volo a due mesi), aggiungo le mie dritte:

5 regole fondamentali per volare con i bambini, da ripetere come un mantra nei giorni che precedono il volo:

1) “No, l’aereo non lo puoi guidare tu”
2) “La pipì si fa prima di salire”
3) “No, non si può mettere la testa fuori dai finestrini (che poi qui si chiamano oblò, si, come quelli delle navi)”
4) “No, non si beve caffé, té, Coca prima di salire in aereo. Per tutti Camomilla shakerata”
5) “No, non si corre nel corridoio né si salta sulle poltrone, sennò l’aereo si sbilancia”

E “Si, possiamo chiedere al pilota se ti fa vedere il suo posto di guida. Solo se prometti sulla testa della tua Barbie/Spiderman di rispettare queste 5 regole magiche”.

Ok, questa è fatta. Poi ci si siede comodi  e si allacciano le cinture come Batman nella Batmobile.
Per evitare però che, sentendosi Batman, i vostri figli giochino a nascondino nelle cappelliere, eccovi le cose da non dimenticare:


Giochi
da aereo
:
Per me i migliori restano i puzzle magnetici. Ci si gioca dentro la loro scatolina e così si evita di far alzare tutta la fila alla ricerca della tesserina con la scarpa sinistra di Cenerentola.

volare con i bambini leccalecca

Stappaorecchie:
In volo sono concessi i lecca lecca (non 27!) . Ottimi contro il tappamento di orecchie in alta quota (con conseguente pianto) e contro il mal-di-movimento sono i lecca lecca allo zenzero e limone Travel pop di Halykoo. Li trovate in farmacia e sono senza glutine, lattosio e zucchero.

Foto Zigzagmom

Foto Zigzagmom

Sos contro il magone da volo:
Nel suo bagaglio infilate il suo Doudou amico del cuore (quello di pezza o peluche) munito di apposito passaporto per i giocattoli, insieme a una bustina con le bandiere del mondo (stampatele da qui) e un tubetto di colla: durante il volo incollate le bandiere nel passaporto e ripassate la geografia.

Multitasking:
Infilatevi in borsa una pashmina: fa da copertina, da cuscino, da scialle e, se serve, da bavaglio 😉

Ci siamo quasi, manca solo un quarto d’ora all’atterraggio. Ce l’avete quasi fatta ma il pupo dà segni di irrequietezza? é venuto il momento di intonare una bella cantata di gruppo. “Volare” è adattissima e la conoscono di sicuro anche tutti i turisti i a bordo.
Atterrati.
Applauso al pilota e anche a voi.

#volare con i bambini: missione compiuta.

 

Leggi altre dritte per viaggiare con i piccoli e curiosa tra le idee di viaggio Family-friendly. E se hai dei suggerimenti, condividili qui sotto 😉

lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *