Vitamina C naturale: 5 cose che dovreste sapere

Vitamina C naturale zigzagmom

Non solo per evitare raffreddori e malanni! Ecco 5 cose che dovreste sapere sulla vitamina C naturale per tutta la famiglia.

Benvenuto autunno!
Si cambiano un po’ abitudini e tornano calzini e spremute, soprattutto quest’anno, che raffreddori e starnuti sono da evitare, per non rischiare di dover drizzare le antenne al primo Etciù! a scuola o in ufficio.

Io al primo cambio di temperatura ho tirato fuori le sneakers e le sciarpe in cotone e messo in tavola verdura verde in quantità.

Peccato che con la vitamina C “travestita” da broccoli, cavoli, cavolfiori, rucola e spinaci Cos non vada proprio d’accordo. Va meglio con pomodori, kiwi e arance, ma perché la quantità di vitamina C necessaria al nostro organismo sia sufficiente, dovremmo assumere tre dosi al giorno di questi alimenti. Alzi la mano chi è certo di farlo!

E mica solo per evitare raffreddori e malanni!
Amiche mie, la vitamina C, oltre che stimolare le difese immunitarie dell’organismo è un potentissimo anti-age naturale!

Vitamina C naturale zigzagmom 1

Ecco 4 buone ragioni per assumere vitamina C naturale tutti i giorni:

  1. È un ottimo antiossidante che contrasta l’azione nociva dei radicali liberi, stimola la produzione di collagene, fondamentale per la bellezza della nostra pelle, ma anche per le ossa ed il sistema circolatorio, oltre che per denti e gengive.
  2. Disintossica il nostro sistema immunitario, ripulendolo anche dagli effetti negativi dell’inquinamento e lo rende più forte.
  3. Riduce stanchezza e fatica e aiuta a ritrovare l’energia, è fondamentale per l’assorbimento del ferro e di altri minerali (ricordatelo se soffrite di anemia!) e per la sintesi di proteine e grassi.
  4. E’ anche un ottimo ansiolitico naturale!
    Insomma, di vitamina C non possiamo proprio fare a meno.

Vitamina C naturale zigzagmom 2

Vitamina C naturale: l’alternativa molto efficace

Una cosa che però non sapevo è che la vitamina C è un micronutriente di facile deperimento e idrosolubile, per cui se lasciamo la spremuta esposta alla luce, o serviamo le verdure bollite, adieu a buona parte della vitamina!

Per questo ho accettato di provare una nuova vitamina C naturale, di origine vegetale, che si ottiene dal succo di acerola, una pianta originaria del centro e sud America che produce frutti simili alle ciliegie con una concentrazione di vitamina C 50 volte superiore a quella dell’arancia.

La vitamina C naturale non solo può sostituire l’acido ascorbico (la comune Vitamina C chimica) contenuto negli integratori tradizionali, ma viene assorbita più velocemente dall’organismo, rimane disponibile nel nostro corpo per il 48% in più ed è quindi più efficace.
In più Arkovital Acerola 1000, che io e Cos stiamo prendendo da un mese (una compressa al giorno io, mezza lei), non contiene eccipienti o coloranti chimici ed è così buona che non la mastichiamo nemmeno, per farla durare più a lungo.

Per noi è diventata un’abitudine del mattino e per ora i raffreddori restano fuori dalla porta.

*Post in collaborazione con Arkopharma

lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *