Tablets ecologici per Nativi Digitali

nativi digitali

Photo credit: copertina dell EP Kronfeld – The Freaks, comic book audio per adulti. Su Amazon

Tablets per bambini e Laptop ecologici per  Nativi Digitali. Come scegliere in modo intelligente

Come gestire il rapporto con figli e piccoli schermi, come non trovarvi a passare fischiettando davanti alla loro pagina FB cercando di usare i vostri superpoteri per leggerla a distanza? Come riuscire a non chiudere in forno il cellulare di vostro figlio che twitta più del vostro canarino? Insomma, come vivere ed usare i social  network in modo intelligente, sfruttandone le potenzialità più interessanti insieme ai vostri figli? La tecnologia attraversa le generazioni e segna le relazioni sociali, anche all’interno della famiglia. Questo il tag del convegno che si terrà Venerdi 18 Ottobre 2013 all’Università Cattolica di Milano, organizzato dal Centro di Ateneo Studi e Ricerche sulla Famiglia. Se la tecnologia e bambini è un binomio che vi affascina e vi impaurisce, “Famiglia e nuovi media” è il volume che raccoglie quanto emerso dagli studi sul tema. A breve disponibile on line.

Photo credit Laptop.org

Se credete all’utilità della tecnologia, XO è un tablet ecologico a basso costo e basso consumo, ma con giochi ed applicazioni altamente educative, nato per favorire l’alfabetizzazione, anche digitale, nei paesi più poveri. L’idea di OLPC è quella di fornire ai bambini svantaggiati un mezzo di comunicazione con il mondo ed uno strumento per educarsi. A breve disponibile anche in italiano, per ora potete donare un laptop o sostenere il progetto come volontario.

i wood

Se i più piccoli vi imitano, ma di prestargli il vostro laptop neanche a parlarne, i-Wood è un computer iperecologico a zero emissioni radio, è in legno, lo schermo è una lavagnetta e al posto della tastiera ospita tanti gessetti. Si trova on line e costa 44 euro.
Computer (o cellulare) a costo zero e grande consumo di creatività è quello che i bambini possono costruire da sé, con il vostro aiuto “digitale”, carta, colla e cartone.
La soddisfazione del fai da te crea dipendenza ed è un bene.

nativi digitali