Sos mamme e adolescenza: aiuto ho un teenager in casa!

sos-mamme-e-adolescenza

Foto Lisa Conti

I “sintomi” dell’adolescenza, la vita in famiglia con un adolescente in casa, il dialogo, le chat, i social e anche i piaceri …

Se fino ad ora avete navigato in acque tranquille (più o meno) e la vostra vita con i figli piccoli è stata un cielo limpido (ok, con qualche fulmine, ma comunque…), con un adolescente in casa lo tsunami è sempre in agguato.
Io ho deciso di parlarne con chi sta vivendo la tempesta (ormonale e non solo) sulla propria pelle per prepararci tutte al fatidico temutissimo momento, quello in cui anche noi potremo dire

Ho un teenager in casa! Help!!!

Ho intervistato Daniela, che vive a Milano, oggi ha 45 anni ed è diventata mamma per la prima volta (di figli ne ha tre) a 30 anni di Chiara.

Al di là dell’evidenza anagrafica da quali segni ti sei accorta che avevi un adolescente in casa?

Mi sono accorta che l’adolescenza si stava facendo largo tra di noi quando guardando le fotografie delle vacanze estive avevo notato che i sorrisi di mia figlia erano sempre più rari e molto più frequenti le espressioni accigliate, fino a quando poi non è scomparsa del tutto dai nostri quadretti familiari perché non voleva proprio più farsi fotografare.

Quando le prime avvisaglie di pre-adolescenza galoppante?

Come sempre nella crescita di un bambino si passa da una fase all’altra senza mai rendersi troppo conto verso cosa o dove si sta scivolando, fino a quando non ci si trova impantanati dentro.
Ora che anche il mio secondo si sta avvicinando alla fase critica, posso senz’altro dire che i prodromi arrivano verso i dieci anni, ahimè….sempre più presto.

“Aiuto, ora che faccio ?” o “Wow, che bello, un nuovo fantastico capitolo della nostra vita insieme?”

Direi né uno né l’altro piuttosto “Hai voluto la bicicletta….e ora pedala!!!”

La più grande difficoltà incontrata

Le difficoltà maggiori stanno nel tenere vivo e aperto un dialogo.
A un certo punto mi sono sentita come se mi avessero disegnato un enorme punto rosso sulla fronte e fossi diventata il bersaglio preferito di mia figlia.
Ogni cosa era fonte di critica, le battute acide all’ordine del giorno e così via; per fortuna sono una che riesce a farsi scivolare addosso le cose e talvolta (dico talvolta) a sorridere di questi atteggiamenti.

Il piacere più grande insieme o una cosa bella condivisa

Il piacere più grande è quando la vedo fiera e orgogliosa di sé perché è riuscita da sola a superare delle difficoltà e arriva tutta raggiante e orgogliosa a comunicarmelo; in quel momento è la prima a deporre le armi e rifugiarsi in un abbraccio proprio come quando era piccola.

Sos mamme e adolescenza: quando un figlio è un extraterrestre e quando è ancora il tuo bambino


Quando tua figlia è un Ufo
?

Purtroppo quando ha il telefono in mano e salta da una chat a instagram a una nuova app per chattare e così via.
Lì allora entra in un universo parallelo, in un’altra galassia e….addio! Le comunicazioni si interrompono completamente, le distanze sono siderali, la voglia di isolarsi totale.

 

Quando è ancora la tua bambina?

Ogni volta che la prendo per la gola, ogni volta che me la conquisto a suon di torte o dolci fatti con le mie mani apposta per lei.

Come vedi la luce alla fine del tunnel?

Guarda, non saprei. Io ho avuto un’adolescenza molto più turbolenta intorno ai 20 anni che ai 15 e anche mia figlia tutto sommato per il momento non ha colpi di testa o richieste particolarmente trasgressive, per cui temo di non stare brancolando ancora nel buio e che il tunnel sia ancora mooooolto lungo.

Una frase che rende l’idea di come ci si sente con un figlio adolescente

Ricordo bene che la mia adolescenza ha coinciso con la menopausa di mia mamma. Ecco, per vederla in positivo direi che quando i figli sono adolescenti noi ci sentiamo quanto meno mature e con la piacevole sensazione di aver svolto un gran bel lavoro!

 


Trimamma di Pietro, Martino e Chiara, Daniela si è anche inventata un mestiere a misura di mamma.
Sul web è Dani & colf : da come apparecchiare la tavola più funky  a come  fare una lavatrice low cost,  la casa e il bon ton per lei non han segreti. E’ la soluzione per desperate housewives: lei il rimedio ce l’ha e ve lo porta anche a casa. 
Il consiglio è farsela amica su Facebook.

lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *