Smart Home: come renderla più accogliente, calda, sicura

Smart Home Zigzagmom Philips Hue-2

Un’illuminazione che si adatta al tuo stile di vita e alle tue esigenze, dal risveglio al relax e perfino quando sei fuori casa. Ecco il mio test di Philips Hue e come rende la tua casa una smart home.

Smart sta per intelligente, rapido, furbo, insomma, qualcosa che ci semplifica la vita.
Per esempio quando rientri a casa con le borse della spesa e devi cercare a tentoni l’interrurruttore.
O quando la sera guardi la TV sul divano, litigando con tuo marito perché per te i film si vedono al buio e per lui invece con la luce accesa e ti chiedi “ma non potrebbe esserci una via di mezzo”?
O quando parti per le Feste con l’ansia di lasciare la casa incustodita e poi, a qualche centinaio di Km di distanza, chiami il vicino per chiedergli la cortesia di accendere le luci di casa tua la sera, quando fa buio.

Ecco, ora per queste e millemila altre circostanze c’è una soluzione e io ve ne parlo dopo averla testata in modi diversi.

L’idea illuminante si chiama Philips Hue ed è un sistema di illuminazione connesso senza fili che permette di controllare e gestire le luci di casa anche con un’App, sia da smartphone, sia da home Assistant come Google Home o Alexa.

Ok, questa è la parte tecnica, ma in sostanza come funziona e cosa fa?

Philips Hue: Smart Home in tre facili step

Philips Hue comprende tanti prodotti, a seconda delle tue esigenze. 
Io ho cominciato con uno starter kit: due lampadine ed il bridge hue.
Basta avvitare le lampadine alle lampade di casa, collegare il bridge all’alimentazione e al router attraverso il cavo lan in dotazione e scaricare l’App gratuita.
A questo punto le funzioni sono tantissime.

Smart Home Zigzagmom Philips Hue luce colorata

Philips Hue ti consente di creare tantissimi scenari luminosi. Questo è il mio “Natale Pink”

L’app è molto deduttiva e facilissima da utilizzare.
 Basta farle riconoscere le lampade di casa e quindi nominarle per singola lampada, zona o stanza, per poi programmare funzioni specifiche, timer o anche regolarle manualmente, come faremmo con un interruttore o un dimmer che regola l’intensità.

Vi faccio qualche esempio che vale più di mille parole.

Perché Philips Hue è davvero smart

  • Mattino: ora della sveglia. Chi non odia doversi svegliare con un faro improvvisamente puntato in viso? Puoi programmare Philips Hue perché ti risvegli dolcemente, aumentando un po’ alla volta l’intensità della luce ed allo stesso modo può accompagnarti al sonno la sera.
  • Rientro la sera: borsa del lavoro, cartella, borsone del calcio, borse della spesa… sembri la Dea Kalì e puoi solo provare ad accendere la luce di casa con il naso?
 Noooo, basta attivare la funzione di geolocalizzazione e programmare Philips Hue perché accenda la luce dell’ingresso quando ti trovi a 100 mt da casa, per esempio.
  • La sera, o nel week end, non vedi l’ora di goderti un po’ di relax? Philips Hue ha tantissime scene preimpostate come lettura, concentrazione, energia, relax,… puoi perfino usare scene diverse se qualcuno legge in salotto, mentre tu fai yoga in camera…  oppure le scene le crei tu e poi puoi cambiare colore da caldo a freddo, regolarne l’intensità o scegliere sul display il colore che preferisci.
  • Stai per partire per le Feste e non sei tranquilla? Eh, in effetti quest’ansia ce l’abbiamo un po’ tutti. Ma io ho programmato Philips Hue in modo che al tramonto accenda un paio di luci così da simulare la nostra presenza. Insomma, questo sistema oltre a ridere la vita più piacevole e rilassata, mi dà anche più sicurezza.
Smart Home Zigzagmom Philips Hue sicurezza

Programma l’accensione delle tue luci e controlla da remoto quando sei fuori casa

Quindi, il cuore di tutto è il bridge, connesso via wifi, che ti consente di controllare anche da remoto tutte le luci di casa.

Smart Home Zigzagmom Philips Hue kit

Starter kit: due lampadine che cambiano colore come vuoi e bridge hue

Per Cos poi, che lascia puntualmente tutte le luci accese, ho provato Philips Hue Go, una bellissima lampada a semisfera, che ricarichi dalla presa di corrente  e che è di fatto un punto luce portatile, che puoi usare anche in esterno.
 La comandi da cellulare oppure con il tasto che ti consente di scegliere luce calda, fredda o  di 5 diversi colori (nel nostro canale IGTV puoi vedere come l’abbiamo utilizzata per ambientare la fiaba della buonanotte) o con mix di colori che creano effetti speciali come luce di candela, meditazione, foresta incantata, …

Smart Home Zigzagmom Philips Hue go 1

Relax e lettura con una luce calda. A noi piace così ma con Hue go puoi scegliere la luce che preferisci e portarla con te.

Ti piace l’immersione totale quando guardi un film, ascolti musica o giochi? Puoi sincronizzare la tua TV con Philips Hue! E poi ci sono tantissime applicazioni entertainment che offrono un sacco di altre possibilità per animare tutte le tue esperienze.

E poi Philips Hue ha ancora un sacco di altre funzioni utili

“Però chissà quanto consuma!” No, sono luci Led; da accese consumano pochissimo.

“Cambia qualcosa nell’impianto?” No, il dimmer si attacca a muro con del biadesivo accanto all’interruttore tradizionale.

“E se sono in ufficio e mi viene il dubbio di non aver spento le luci di casa?” Controlli dall’App e le spegni dal tuo cellulare attraverso il controllo da remoto.

“Ma se sono via e salta la corrente e tutte le luci sono accese?” Non serve mandare il vicino, Philips Hue ha anche una serie di sensori da interno o esterno che ci consentono di verificare tutto da remoto.

“E se dovesse entrare in casa qualcuno?” La luce si accende.

Credo di aver risposto a tutte le vostre possibili domande e a questo punto, dopo aver testato tutte le funzioni, io credo che Philips Hue sia davvero smart e potrebbe essere un ottimo regalo di Natale per tutta la famiglia.

 

  • Post in collaborazione con Philips Hue.

 

lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *