Libri per avere idee, non stereotipi

Libri per bambini contro gli stereotipi

Quanto vorreste che vostro figlio crescesse libero da pregiudizi? Aiutatelo a pensare con i libri per bambini contro gli stereotipi.


Mamma cos’è un tipo stereo?
Eh? Boh, uno che va in giro con le cuffie e la musica a manetta?
No, dai, come quando dicono che alle femmine piace solo il rosa…
Ah, stereotipo. Si dice stereotipo.
Ma a me piace anche il viola, il fucsia, il rosa chiaro. Io non sono uno stereotipo.

Ok, è venuto il momento di affrontare discorsi importanti. Di quelli che dovrebbero aiutare a prendere coscienza di sé e della propria identità. Magari basta cominciare mettendo ai nostri figli qualche piccolo tarlo tipo: “E se il rosa con tutte le sue nuances non fosse più di moda per i prossimi 50 anni?” o “Ma sei certo di voler fare spiderman da grande? Guarda che quello lavora 24 ore al giorno, altro che calcetto!”.

Libri per bambini contro gli stereotipi principessa-rosa
Nel primo caso può aiutarvi questo libro: “C’è qualcosa di più noioso che essere una principessa rosa? “ di Raquel Dìaz Reguera, Ed. Settenove, 16 euro (nelle librerie o scrivendo una mail a ordini@settenove.it). 
Carlotta, come tutte le principesse rosa, aveva un armadio rosa, pieno solo di vestiti rosa e il suo destino era segnato: per trovare un principe avrebbe dovuto baciare prima una serie di rospi (non so voi, ma io a Cos non potrò non dire che è proprio così che vanno le cose). In realtà a Carlotta tutto sto’ rosa e sta’ storia dei rospi non andavano più giù. Voleva una vita più avventurosa, una vita come Steve Mc Queen. Voleva cacciare draghi e pirati e il principe, magari, doverlo salvare lei da un lupo feroce…
Non è la vostra autobiografia, ma il primo libro con cui parlare ai vostri figli di pari opportunità, di diritti e opportunità uguali per bambini e bambine. E non è un caso se la Piattaforma dell’infanzia del Governo spagnolo l’ha scelto per aiutare i bambini nelle scuole a prendere coscienza dei propri diritti, contro ogni stereotipo.

Libri per bambini contro gli stereotipi il pianeta stravagante

Scritto da una classe di seconda elementare per il concorso francese Lire Egaux, “Il pianeta stravagante” (ill. Gwen Keraval, ed. Sottosopra | Ragazzi, on line su Edt a 12 euro) parla di gente parecchio stramba. Noi.
In una scuola extraterrestre il maestro chiede ai piccoli di indagare come si distinguono i Terrestri maschi dalle Terrestri femmine. Hanno lo stesso aspetto? Si vestono uguali o no? Fanno le stesse cose? Niente sembra dare indizi davvero utili a fare il distinguo, fino a che il maestro non mostra una foto di due piccoli Terrestri sotto la doccia. Aaahhhh, ecco la differenza! Esilaranti i botta e risposta tra il maestro ed i bambini, con un finale da cappottarsi.

Libri per bambini contro gli stereotipi tito lupotti

Per i bambini che sono più attratti dalle pentolino che dalle macchinine e per le bimbe che sognano di giocare a rugby anziché infilarsi un tutù, ecco la storia di Tito Lupotti, disperazione del suo papà che lo vorrebbe cacciatore, come nella miglior tradizione lupesca, mentre lui, Tito non vuol fare neanche il caLciatore. Lui vuol fare il fioraio e non c’è verso di convincerlo a cambiare idea.
Tenero e divertente, per insegnare a difendere i propri punti di vista e le proprie aspirazioni, anche quanto sono controcorrente. “Tito Lupotti” di Marie-Odile Judes e Martine Bourre, Collana Giralangolo – Sottosopra Ragazzi, 12 euro nello shop on line).

Libri per bambini contro gli stereotipi una mamma e basta

Riconoscere gli stereotipi, comunque poi la si pensi, implica conoscere il mondo com è: vario, imprevedibile e poco stereotipato.
Ci sono libri per bambini che affrontano realtà che ai loro occhi appaiono probabilmente meno strane di quanto appaiano ai nostri.
Per esempio “Una mamma e basta” di Francesca Pardi e Ursula Bucher per Ed. Lo Stampatello (11,40 euro nello shop on line), storia di A casa di Camilla, che vive con la sua mamma e Gimmy, che però non è il suo papà ma il suo cagnolino. Per lei naturalmente la sua è la famiglia più bella del mondo, finché a scuola la supplente le assegna un compito difficile: disegna il papà che vorresti avere…
Dedicato a tutti i bambini che, per qualsiasi ragione, abbiano un solo genitore e per i quali due è tutto, proprio come in una famiglia di tre, quattro, cinque, …

Grazie come sempre a Barbara per il suo grande supporto nello scovare libri intelligenti!!!!!!!!!

lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *