Perché la musica aiuta i bambini a crescere bene

la musica aiuta i bambini a crescere bene

Creativi, determinati, intelligenti, più abili con la matematica e le lingue: ecco tutte le ragioni per cui la musica aiuta i bambini a crescere bene!

Noi siamo una famiglia canterina.
Cioè, io e Cos lo siamo. Cantiamo sempre e io adoro svegliarmi sentendo lei che canta.
Luca è meno canterino ma compensa facendo ascoltare a Cos un sacco di musica, dai vecchi vinili a Youtube, che da noi accompagna il caffè del mattino.

La musicista di casa però è una sola.
Cos strimpella e ha perfino una sua band di settenni, di cui si sente fiera come se fosse in tournée con Lady Gaga. Hanno perfino composto un loro pezzo, che non sarà tra gli hit di stagione, ma del quale loro sono entusiaste!

Come è cominciata?
Non lo so.
Non so se tutto è partito dalla musica che le facevo ascoltare quando era ancora nella mia pancia. O se sono stati i concerti a cui l’abbiamo portata fin da piccola.
Sta di fatto che mi sono resa conto insieme a lei che imparare la musica è proprio come imparare una lingua. 

Dall’ascolto si passa alla registrazione dei suoni, quindi alla parola e poi alla sintassi.
Come una lingua la musica avvicina le persone, trasmette emozioni, supera barriere. E come una lingua è più facile impararla da piccoli, cominciando a registrare i suoni e poi le parole, a riprodurli un po’ alla volta fino a costruire discorsi.

Perché la musica aiuta i bambini a crescere bene

Di recente mi è anche capitato di partecipare ad un incontro dedicato proprio alla musica per piccoli e piccolissimi da Yamaha  in cui ho scoperto tantissimi motivi in più, oltre a quelli che già avevo, per avvicinare i bambini alla musica fin da tenerissima età.

Basta pensare a tutte le emozioni che un brano musicale può trasmetterci (passione, divertimento, libertà, serenità, equilibrio, …) per immaginare che effetto possa avere su menti e cuori limpidi come quelli dei bambini, che le loro emozioni le seguono come aquiloni …

La musica aiuta i bambini a crescere bene in tanti modi

  • Relax
    L’ascolto della musica può aiutare a rilassare il battito cardiaco
  • Disciplina
    La musica è un modo divertente e piacevole per insegnare ai bambini la disciplina, perché richiede costanza, passione, allenamento.
  • Memoria
    La musica richiede un ascolto attento e aiuta a sviluppare la memoria
  • Concentrazione ed attenzione
    Trasferire un pensiero alle nostre mani e quindi allo strumento richiede meccanismi di concentrazione importantissimi. 
  • Matematica
    Studi scientifici dimostrano che i risultati nei test matematici di bambini esposti alla musica fin da piccoli sono migliori fino al 25% rispetto a quelli di bambini che non studiano musica.
    Il ritmo, se ci pensiamo, si usa anche per le tabelline o la poesia.
  • Pensiero astratto
    La musica è un linguaggio creativo che aiuta moltissimo fantasia, immaginazione e creatività. Avete presente il Piccolo Principe che vede un serpente che ha mangiato un elefante là dove un adulto vede un cappello, ecco, è un po’ così…
  • Motivazione e tenacia 
    La musica insegna a non arrendersi al primo ostacolo e che  una vita di successo non è fatta di assenza di ostacoli, ma di ostacoli superati.
  • Comunicazione
    La Musica è il linguaggio universale per eccellenza. Fa comunicare tra loro gli strumenti e i musicisti e comunica fa chi ascolta.
  • Emozioni
    La Musica è un veicolo di emozioni incredibile e una grande risorsa per persone con difficoltà comunicative, dalla dislessia all’autismo.
  • Intelligenza
    Studi approfonditi dimostrano che il QI è superiore del 7% in chi fa musica già da piccolo. Già dai tre mesi, nel grembo materno, il bambino percepisce i suoni, ma il massimo sviluppo e plasmabilità dell’orecchio musicale è dai 3 ai 6 anni, lo stesso periodo in cui un bambino impara il maggior numero di parole!
    Non a caso la musica, che in fondo è un linguaggio, è utilissima anche per imparare un’altra lingua (qui i CD con le canzoncine in inglese e francese li abbiamo consumati e vi assicuro che funziona!)

Pensate che le persone stonate non sono quelle nate con questa sfortuna, ma quelle che non hanno potuto educare il proprio orecchio nel momento giusto!

la musica aiuta i bambini a crescere bene con i genitori

Cosa possiamo fare noi per aiutare i bambini a conoscere ed apprezzare la musica?

  • La sera, quando raccontiamo una storia, proviamo a farlo su una base musicale 
  • Abituiamo i bambini al ritmo producendo semplici sequenze, anche solo battendo le mani (ma le pentole di cucina sono sempre più accattivanti!)
  • Utilizziamo i CD prodotti per loro (nelle scuola Yamaha si trovano quelli della London Symphony Orchestra): se ci preoccupiamo di alimentarli con il cibo migliore, seguiamo lo stesso principio per tutto!
  • Pensiamo ad introdurli alla musica con i corsi su misura per loro di Yamaha (sul sito puoi cercare la scuola più vicina a te), che non solo educano all’ascolto, ma insegnano a suonare e perfino a produrre musica!

Perché la musica aiuta i bambini a crescere bene? 

Perché li rende più creativi, attenti all’ascolto, tenaci, intelligenti. E li diverte!

Post in collaborazione con Yamaha.

lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *