My Little Milano: cose nuove sui Navigli

Posti nuovi nella città vecchia: Itinerario a Milano sui Navigli in cerca di cose curiose.

 

Quando di Milano ti dicono che è grigia e senz’anima, ci sono angoli a cui subito pensi per provare che così non è.
Posti dove i turisti vanno per respirare un pezzetto di Vecchia Milano e dove chi ci vive va per respirare un po’ di aria nuova.

A due passi da quella Darsena in cui da quattro secoli si incontrano i canali e da un paio d’anni si re-inconrano i milanesi, c’è uno di quei vicoli da cartolina, che solo a nominarlo fa sognare foto in color seppia.
Vicolo dei Lavandai si affaccia sul Naviglio Grande, ma ti ci devi infilare per scoprirlo.

Da poco ha aperto qui il nuovo Minuit, che già era in Corso Garibaldi, ma che qui è ancora più bello.
Uno di quei negozi-salotto in cui oltre ad aver voglia di comprare tutto (perché un po’ bon ton, un po’ retrò, un bo’ boho com’è, è la quintessenza della femminilità), hai anche voglia di copiare tutto.

Le tende di velluto verde pistacchio

Le carte da parati

 

e quell’atmosfera un po’ da boudoir

Proprio lì accanto, se curiosate tra foglie e fenicotteri, c’è un minuscolo fioraio, I fiori nella rete.
Minuscolo ma pieno zeppo di idee curiose e c’è perfino un piccolo kids corner!

Per esempio voi sapete cosa sono i Kokedama? Io l’ho scoperto qui: palline di terra e muschio in cui far crescere piante ornamentali.
Celebri in Giappone, da noi sono l’ultima frontiera di chi ama il jungalow.
Bellissime e inusuali da regalare, qui potete anche imparare come farle.

E se siete in cerca di un regalo curioso che parli di Milano, qui trovate i saponi del vicolo dei lavandai, prodotti come una volta.

Un’altra bellissima idea da regalare o regalarvi per i pomeriggi d’autunno, sono i tè che raccontano Milano.
Basta spingere la porticina che trovate in fondo al vicolo ed entrare da Tea and Mi.

Prendetevi un po’ di tempo per scoprire gli infiniti profumi e miscele e poi non uscite senza un sacchetto di Scala, Madonnina o Parco Sempione: i tè dedicati a Milano sono tantissimi!

Ora non dovete far altro che attraversare il ponte (scattarsi un selfie qui, con il Naviglio alle spalle, è concesso, quasi dovuto) e sedervi da Mag Cafè, bello dentro e anche fuori, vintage e ricercato.
Uno di quei caffè cortesi e accoglienti dove tornare ad ogni ora del giorno, dal cappuccino all’aperitivo, che qui è davvero fuori dal comune.

Se poi siete in vena di esclusività non dovete far altro che prenotare l’unico tavolo del BackDoor43: cocktail bar solo per due e guai a chi disturba.

I miei indirizzi

Minuit – Vicolo Lavandai 28
I fiori nella rete – Vicolo Lavandai 6
Tea and Mi – Vicolo Lavandai 28
Mag Cafè – Ripa di Porta Ticinese 43
BackDoor43 – Ripa di Porta Ticinese 43 – Tel 340962 8890

 

Altri itinerari a Milano

lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *