iLife: come prenderti cura di te e proteggere la tua famiglia

iLife per prenderti cura di te e proteggere la tua famiglia

C’è un nuovo modo per occuparsi di sé nel quotidiano e mettere in sicurezza i propri cari: iLife per prenderti cura di te e proteggere la tua famiglia …

 

Ogni mattina, quando una donna esce di casa, sa che dovrà occuparsi di un sacco di cose.
Ogni mattina, quando una madre (o anche un padre) esce di casa, sa che dovrà occuparsi di un sacco di cose, soprattutto di non far mancare niente alla propria famiglia e di assicurare il meglio ai propri figli.
Ogni mattina, quando una madre (o anche un padre) esce di casa, sa che quasi certamente non si preoccuperà molto di sé. Nota dolente (e lo dico facendo autocritica io per prima) perché occuparsi di sé è anche occuparsi degli altri.

Diventi genitore e quel beato “Que sera, sera …” non esiste più.
Altro che “whatever will be, will be …” !
Gli imprevisti sono molto meno divertenti e cercare di prevedere e organizzarsi diventa una priorità.
 Perché, ancora una volta, noi non rispondiamo più solo per noi.

iLife per prenderti cura di te e proteggere la tua famiglia imprevisti

Come mettere insieme le due cose? 
La cura di sé e il desiderio di dare sicurezza alla propria famiglia, figli in primis?
Insomma, almeno in teoria, che c’entrano la dieta e uno stile di vita sano con il fatto di far stare tranquilli i propri cari e metterli al riparo dagli imprevisti?
Ed è qui che sono saltati fuori iLife e Gdiet, che funzionano in tandem in un nuovo progetto di Genertel rivolto alle famiglie.

Non l’avevo mai pensata in questi termini, ma riflettiamoci: la nostra condizione di salute e benessere ha delle conseguenze anche su chi condivide la vita con noi (e non parlo solo del poco sonno che si traduce in urla e strepiti il mattino dopo, per esempio).
Non si tratta di essere quel supereroe che spesso ci sentiamo, ma di mettere alla prova il nostro stile di vita e chiederci se è davvero il migliore che possiamo regalarci.

Io e la mia coscienza la mia risposta la conosciamo ed è così che ho fatto un piccolo test di Dieta Genetica, un test anche divertente, sul gusto.
Un dato che dice molto di noi, per esempio come metabolizziamo alimenti importanti per i radicali liberi, grassi, zuccheri… Tutte componenti genetiche, che fanno parte del nostro DNA e che, combinate con il nostro stato attuale (Gasp, gli esami del sangue! E io ho appena mangiato una mega brioche alla crema) e con lo stile di vita (sullo stile ci siamo, sul -di vita invece sono piuttosto carente) danno un quadro completo di noi.

Ad essere franchi, a fare tutti gli esami ho un po’ para di essere messa all’angolo, io che mangio quando ho tempo e la sola attività fisica che faccio, ormai, è caricare la lavastoviglie. Però il programma iLife  mi conviene perché:

  1. C’è qualcuno che si prende cura di me e verifica le mie condizioni di salute più di quanto farei io di mia iniziativa.
  2. Con GDiet posso avere uno sconto del 10% sulla polizza iLife, che in caso di necessità urgente aiuta la mia famiglia con un Instant Benefit per poi supportarla in cose banali ma mica tanto, tipo finire di pagare un mutuo o assicurare gli studi a mia figlia, se io non potessi più occuparmene.
  3. Con questo programma ogni due anni mi sottopongo ad un care-program con esami clinici gratuiti e, se sono stata brava e ho migliorato la mia condizione di salute, ho un ulteriore sconto del 10% sul premio della polizza.

Io mi sa che ci provo.

 

Fino al 31.12 la polizza iLife  è proposta con uno sconto importante.
 Si può attivare la polizza direttamente on line o al telefono, prendendo appuntamento per i check up gratuiti e poi inviando i risultati degli esami clinici ed il premio è reteizzabile.
C’è inoltre un programma You and friends che ti premia quando presenti iLife ad un amico (quanti amici avete?).
Il Servizio di Assistenza Clienti tramite numero verde gratuito, poi, è attivo dal Lunedì al Sabato dalle ore 8 alle ore 20.

 

lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *