Home makeover: da ufficio a cameretta

 

Home makeover da ufficio a cameretta

Trasformare una stanza con un piccolo budget e un’idea inusuale? Facile! Ecco il mio Home makeover da ufficio a cameretta con videotutorial.

Smart working e scuola a distanza sono state le parole d’ordine degli ultimi mesi.
Così, come tutte voi mi sono trovata a dover riorganizzare gli spazi di casa per renderli funzionali, belli e attrezzati a dovere: home-office per me e zona-scuola per Cos.

Il tanto tempo passato in casa, poi, mi ha anche fatto venire voglia di renderla più accogliente e tra spostare mobili e ridecorare angoli, ho anche dovuto creare una camera per Cos dove prima c’era un ufficio abbandonato da anni.

Home makeover da ufficio a cameretta HP 2

Prima

Il risultato finale è così riuscito che ho pensato di raccontarvi il mio makeover.
Perché a chi di noi non capita, prima o poi, di dover trasformare la stanza guardaroba in nursery, oppure una camera baby in camera da teenager?

Home makeover: da ufficio a cameretta

Prima di tutto vi dico che in tutte queste attività mi ha aiutato la mia stampante.
Si, proprio quell’oggetto che credevo funzionale solo a stampare valanghe di compiti, calendari scolastici e di lavoro, si è rivelato un alleato utilissimo anche nei miei progetti creativi.

Per la cameretta di Cos ho pensato ad un modo per decorarla che possa crescere con lei, che non richieda un grosso investimento e che sia davvero inusuale e divertente.

Home makeover da ufficio a cameretta HP 8

Mi sono servite poche cose:

  • qualche appendino di legno del tipo da gonna o pantalone
  • dei ritagli di stoffa (ma vanno benissimo anche delle belle carte colorate, come quelle per i pacchi regalo, oppure delle grafiche stampate dal web)
  • forbici
  • scotch
  • nastro biadesivo
  • martello
  • chiodini

Cominciate scegliendo delle belle foto dei vostri figli (consideratela l’occasione per ripulire il cellulare e stampare i ricordi più belli, così da non rischiare di perderli).

Home makeover da ufficio a cameretta HP 5

Io ho scelto una delle prime foto di Cos, il suo primo concerto, le vacanze con le amiche, la sua foto preferita con Livia, il suo primo ritratto di famiglia,… tante piccole tappe nella sua vita.

Le ho stampate tutte con la mia stampante HP, su carta fotografica e approfittando del servizio instant INK, che mi permette di risparmiare fino al 70% della spesa per l’inchiostro (oltre a far si che la stampante monitori da sola i consumi ordinando le nuove cartucce quando serve; un vantaggio pazzesco, di cui vi parlo meglio in fondo al post).

Home makeover da ufficio a cameretta HP 10

Ho poi scelto per ciascuna foto un tessuto, che ho ritagliato in modo da lasciare circa 5 cm di margine intorno alla foto: una sorta di cornice di stoffa.

Ho misurato lo spazio disponibile sul muro, fatto un mini-progetto su carta e quindi ho disposto i tessuti con lo scotch sul muro, così da poterli spostare finché ho trovato la combinazione ideale.

Home makeover da ufficio a cameretta HP 9

Home makeover da ufficio a cameretta HP 3

Con del biadesivo ho poi applicato ogni foto sopra il suo tessuto. Ho misurato la distanza giusta per gli appendini e piantato i chiodini e poi ho infilato i tessuti con le foto dentro ogni appendino.
Il risultato è una gallery che racconta le cose importanti della vita di Costanza e che potremo via via cambiare man mano che crescerà, stampando nuove foto.

Home makeover da ufficio a cameretta HP 11

A lei è piaciuto tanto. Che dite, potrebbe piacere anche ai vostri figli?

Per vedere se esattamente i vari passaggi e il risultato finale, con qualche dritta in più, potete dare un’occhiata al mio videotutorial in tre minuti.

Due consigli furbi, comodi ed economici

Print & Play

Per quanto riguarda i servizi utilissimi di cui potete approfittare, sappiate che HP mette a disposizione on line gratuitamente Print & Play : oltre 100 tra giochi e attività gratuite per i vostri bambini, divise per fasce di età e che potrete utilizzare per creare, giocare e anche per la vostra cameretta.
Se in più volete praticare l’inglese giocando, potete accedere a Print play & learn, che secondo me è un’ottima risorsa anche per quest’ estate.

Instant Ink

Instant INK invece è il servizio davvero smart che secondo me ci semplifica molto la vita!
Vi è capitato anche di trovarvi a corto di inchiostro proprio quando vi serviva? Di non ricordare il nome della stampante o il codice della cartuccia quando dovevate acquistarne? Di dirvi “ma quanto costano ‘ste cartucce!” e quindi stampare sempre e solo in bianco e nero?
Sono quasi certa che come me avete risposto si a tutto.
Ecco, Instant ink cambia tutto questo.
Basta iscriversi al servizio in pochi passaggi, collegare la stampante e lasciare che sia lei a monitorare i consumi e ordinare l’inchiostro quando serve. Le cartucce arriveranno a casa con un risparmio sui costi fino al 70%!
Come ci si iscrive? Basta scegliere uno dei 5 piani di consumo, da quello a 0 euro se stampate fino a 15 pagine/mese a salire via via, fino a 19,99 euro per 700 pagine/mese.
Si può sempre fare un upgrade se i consumi cambiano, oppure acquistare un set di pagine in più ad 1 euro, se quel mese avete stampato più del solito.
E se non avete utilizzato tutte le pagine a disposizione, potrete usarle il mese successivo!
Io ho già stampato tutti i quaderni per l’estate di Cos a colori. Così anche fare i compiti sarà più allegro.

Approfittate di un ulteriore vantaggio: Solo per voi, da questo link potrete registrarvi e otterrete due mesi di servizio incluso. Dovrete semplicemente compilare il form seguendo i passaggi di iscrizione. Il codice promozionale sarà già pre-caricato.

*Post in collaborazione con HP

lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *