Guarda che buono. Mangiare con gli occhi

Guarda che buono

Foto credit shoptomkat.com

100 e più ottime idee per tentare i bambini in cucina. “Guarda che buono”, le ricette che si mangiano anche con gli occhi.

“Guarda che buono!”
Quante volte vostro figlio ve l’ha detto presentandovi un cupcake di plastilina coperto di zucchero (il resto è sparso per la cucina) e, come ciliegina il vostro orecchino di perle o la chiave dell’auto che davate per dispersa?
Per non frustrare il loro istinto culinario, ma magari aiutarlo a prendere una direzione più … commestibile, approfittare delle vacanze per cucinare insieme può essere un’ottima idea.
Poi potrete destinare un momento della settimana (la sera in cui papà va a calcetto o una mattina del week end) ai vostri esperimenti culinari insieme.
Una guida perfetta è “Guarda che buono!”  (Mondadori, 16,90 euro, anche ebook), un libro pieno di ricette a misura di bambino scritto da di Sonia Peronaci, la mente di Giallo Zafferano, il portale di cucina più celebre in Italia.

guarda che buono libro Sonia Peronaci

Mamma di tre bambine, Sonia ha raccolto nel libro oltre 100 ricette pensate per divertire i bambini a tavola (anche l’occhio vuole la sua parte) e abituarli, volenti o nolenti, a una sana alimentazione. I nolenti guarderanno con meno sospetto i broccoli, trasformati nel piatto Frankenstein e gli spinaci, se trasformati in pancakes, mentre le barbabietole conquisteranno le più reticenti colorando di fucsia il risotto o i fiori di frolla.

Più di 100 idee da mangiare anche con gli occhi!
Aggiungete un grembiule a misura di bambino, coinvolgeteli nella preparazione e il successo è quasi assicurato.

lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *