E’ davvero il pensiero che conta – #pensapulito

pensiero che conta

Augurarci di saper cogliere il bello in ogni cosa e non dare per scontati i piccoli gesti. Perché  non solo a Natale è il pensiero che conta.

Buon Natale e Felice Anno Nuovo.

Lo pronunciamo di continuo in questi giorni.

Ci augura Felice Anno Nuovo il barista che ogni mattina ci prepara il caffé, il tassista che aggiunge “io quella notte lavoro”, le millemila persone che ci salutano con un “beh, se non dovessimo vederci prima, ti auguro Buone Feste!”.

Felice Anno Nuovo ha preso il posto dei Cordiali Saluti in calce alle nostre email e quei pochi tra noi che ancora spediscono biglietti di Auguri, lo scrivono a mano su cartoncini pieni di stelle, come fanno i bambini, sui bigliettini che accompagnano i loro lavoretti.

Auguri e #pensapulito

Auguri di tanta Bontà e una pioggia di Felicità che finiamo col dare per scontati.
Come le luminarie lungo le strade e la stella di Natale nella guardiola del custode.
Non dovremmo.

Dovremmo contarli quegli auguri, come facciamo con gli alberi di Natale dietro le finestre, perché non è scontato augurarci l’un l’altro felicità.

In fondo a pensarci bene fa effetto che qualcuno, col sorriso, ci auguri serenità e pace o che nel tran tran accelerato di questo fine anno abbia trovato il tempo per scriverci due righe.

I pensieri puliti non sono scontati.

E quando diciamo che “è il pensiero che conta” è proprio così.

E’ l’impegno messo da due piccole mani nel trasformare una pigna in un albero di Natale,
la corsa per non perdere il treno o l’aereo che ti riporterà a casa,
è il piatto preferito preparato perché “fatto da te ha un profumo speciale”,
il fiocco rosso al collo del cane,
è il “venga a giocare a tombola da noi” al vicino rimasto solo,
e scaldare i piedi del freddoloso di casa mentre si guardano i film di Natale sul divano, …

Sono tutti tanti piccoli gesti buoni, pensieri belli, #pensapulito

Forse quest’anno, invece della lista dei regali ricevuti, dovremmo fare quella dei momenti felici  trascorsi durante le Feste.

E’ un’ottima ginnastica per allenarci al #pensapulito e prepararci a cogliere durante tutto il nuovo anno le piccole cose che fanno bene e ne faranno davvero un Felice Anno Nuovo.

E poi ecco una piccola idea un po’ folle, ma che funziona, perché la felicità è davvero contagiosa: la scatola dei pensieri felici.
Riempitela di bigliettini su cui disegnare o scrivere le cose che vi rendono felici: frasi celebri, foto dei vostri posti preferiti, il biglietto da visita di quel ristorante dove avete mangiato le lasagne più buone del mondo, la foto del vostro matrimonio, l’impronta di un minuscolo piedino…

Nei momenti bui, levate il coperchio e pescate tra i pensieri felici. Il sorriso ritorna, garantito!

Questa è la prima frase che ho messo nella mia scatola

Quasi quasi mollo tutto e divento felice.

(thatsvane, Twitter)

Io vi auguro Feste davvero Buone e di riuscire a rendere molto Felice il vostro nuovo Anno.

Questo post è stato scritto per il progetto Folletto #pensapulito, per promuovere nella vita di tutti i giorni e nei rapporti tra le persone un comportamento corretto, etico, solidale, insomma un modo di pensare pulito, che ci aiuti ad avere un mondo più simile a quello che vorremmo. Ogni mese potete leggere un nuovo post o suggerirmi dei temi. #pensapulito è contagioso!

lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *