Dove andare a Parigi: posti insoliti da veri Bobo

Vi va di scoprire i posti più insoliti? Ecco dove andare a Parigi per confondersi con i veri Bobo.

 

Se a Parigi siete state mille volte e cercate qualcosa di diverso, oppure non ci siete state mai ma  per voi viaggiare vuol dire capire cosa sta succedendo in città, vi porto nei posti più unconventional.

Prima di tutto ci sono un po’ di parole che dovete assolutamente imparare
Bobo: Bourgeois Bohemien
flaner: sapersene stare tranquilli a guardare il mondo che ci scorre intorno
chiner: l’abilità di saper scovare piccole meraviglie anche nei mercatini e nei luoghi più impensati

E ora partiamo.

Dove andare a Parigi: posti insoliti da veri Bobo

La tendenza, un po’ in tutte le metropoli, é prendere un posto fino a ieri abbandonato e riciclarlo dandogli nuova vita, lasciandogli però quell’aria che in francese si dice fané e da noi sgarrupata.

Poi lo si arreda con un mix match di sofá e tavolini usciti dal tinello di una vecchia zia, si aggiungono piante e  fiori in quantità in perfetto trend jungalow, e quindi si aggiungono  gli oggetti più diversi, così da ottenere uno stile tra il vintage e lo shabby, con un po’ una punta di etnico e un’atmosfera molto open minded.
Poi si aggiunge un menù rigorosamente bio e qualche atelier di riciclo creativo o in cui imparare come aggiustarsi da soli la bici, ed ecco che diventerà IL posto da non perdere.

Gli indirizzi in cui vi porto oggi sono proprio così.

La Recyclerie

Se siete degli habitués dei mercatini delle Pulci e per niente al mondo vi perdereste il più famoso Marché aux Puces di Parigi, approfittatene per fare un salto a La Recyclerie, ex stazione ferroviaria riconvertita in fattoria urbana.
Ci si va per il pranzo, l’aperitivo e il brunch vengano della domenica.

Se il tempo è bello ci si siede accanto ai binari, tra le galline e i conigli, se è brutto si segue un atelier per imparare a riparare di tutto. Se si chiama Recyclerie, del resto, e non è un caso.

Comptoir Général

Si trova nel 10ème arrondissement, lungo quel Canal Saint Martin  da cui Amélie (nel Favoloso mondo di Amelie, che se non avete visto, dovete assolutamente vedere) lanciava i sassolini e che da qualche anno è decisamente un quartiere cool.
Con un décor tra il villaggio africano e un appartamento cubano (non manca nemmeno un po’ di esoterismo) non lo scovereste mai, perché non c’è un’insegna, se non vi dicessi che l’ingresso è in … lo trovate alla fine del post
Andateci per il brunch, anche con i bambini, o per un concerto.

 

Se vi state chiedendo come vestirvi, date un’occhiata qui. Se invece cercate consigli per visitare Parigi, scrivetemi!

Comptoir Général
80 quai de Jemmapes – 10ème arrondissement
Métro : République & Jacques Bonsergent
Aperto 7/7 : dal lunedì al venerdì dalle 18, sabato dalle 16 e domenica dalle 11 (c’è il brunch)

La Recyclerie  
83 Boulevard Ornano – 18ème arrondissement
Métro: Porte de Clignancourt

lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *