Creare giochi riciclando: DIY il kit dell’inventore

Creare giochi riciclando

L’estate perfetta per imparare il gioco del riciclo! Scopri come costruire il “kit dell’inventore” per creare giochi riciclando.

L’estate è fatta per giocare e costruire. 
Giornate assolate, pomeriggi con il canto dei grilli e sere sotto le stelle, ogni momento è buono per scoprire, andare a caccia di tesori e magari usarli per costruire qualcosa di nuovo. 
Creare giochi riciclando 2
Noi abbiamo istituito le merende creative e Cos ha attrezzato la sua scrivania con il “kit dell’inventore”: una scatola divisa in tanti piccoli contenitori, per organizzare tutti i materiali utili a creare: bastoncini di legno, tappi di plastica, stuzzicadenti, fil di ferro, qualche bottone, dei tappi di sughero, dei palloncini, qualche forcina,… tutti quei piccoli tesori che possiamo trovare in casa, o durante delle passeggiate all’aperto.
Anche il “kit dell’inventore” è nato proprio così: riciclando un contenitore ed altre cose che avevamo in casa.
A Cos è arrivato l’invito di un’azienda italiana che, sapendo quanto i bambini siano campioni nella salvaguardia del pianeta, ha investito nella creazione di un pack riciclabile.
Via la plastica, laddove possibile (per la conservazione degli alimenti non è facilmente sostituibile) e i nuovi ghiaccioli Polaretti  sono confezionati in
Polarella, una vaschetta in cartone riciclabile!

Creare giochi riciclando: il kit dell’inventore

 

Creare giochi riciclando 1
“Cos, tu cosa ci faresti?”
Sgranocchiando un polaretto alla fragola (psss: lo sapevate che i Polaretti contengono succo di frutta e sono senza conservati, coloranti artificiali, glutine) e rigirandosi tra le mani la confezione, Cos si è illuminata: “un kit dell’inventore, così poi servirà a riciclare altre cose ancora!”
Loro imparano a creare riciclando, noi tiriamo un sospiro di sollievo perché così ogni cosa è al suo posto.
Per farlo anche voi vi servono:
  • una confezione di polaretti
  • qualche rotolo (parte interna) di carta igienica o di carta assorbente
  • pennelli e tempere
  • forbici e colla
  • eventualmente anche delle belle carte colorate e sticker
Si comincia col dipingere la confezione con le tempere, o con il ricoprirla incollando le carte colorate. 
Quindi si tagliano a diverse altezze i tubi di cartone, per poi dipingerli in tanti colori diversi, magari prendendo spunto proprio dei gusti dei ghiaccioli.
Creare giochi riciclando 3
Creare giochi riciclando 4
Giocare con il riciclo 5
Una volta asciutti, con una matita si segna la posizione e quindi si applica un po’ di colla sul fondo della scatola, per poi farvi aderire i tubi di carta.
Creare giochi riciclando6
Creare giochi riciclando 8
Ora non resta che riempire ciascun tubo con tutto quanto stuzzica la creatività dei bambini: nastri e perline, biglie, conchiglie, … e poi naturalmente pennarelli, matite, gomme, … anzi, quasi quasi ora con lo stesso sistema creiamo il set per i compiti delle vacanze, oppure un angolo beauty, o un portagioie, o un forziere dei pirati, o …
Se vi vengono altre idee, scrivetecele!
*Post in collaborazione con Dolfin
Qualche informazione in più sul prodotto.
Polaretti è un prodotto dell’azienda Dolfin.
I panel product test coinvolgono sia le mamme che i bambini, per creare un prodotto che a livello organolettico abbia caratteristiche che lo distinguono da altri ghiaccioli sul mercato, che contiene succo di frutta ed è privo di conservanti, coloranti artificiali e glutine.

Dolfin è un’azienda italiana con una particolare attenzione all’ambiente: coperta da pannelli fotovoltaici ha abbattuto del 52% l’emissione di CO2 (l’equivalente di aver piantato 50000 alberi), pratica il riciclo dell’acqua dell’Etna, produce cannucce ecologiche compostabili e da quest’anno per il suo prodotto di punta, i Polaretti, è arrivata ad un abbattimento del 36% nell’uso della plastica nel pack.

 

 

lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *