Come far imparare davvero l’inglese ai bambini

Come far imparare davvero l'inglese ai bambini zigzagmom 2

2016: a casa di Harry Potter

Comunicare in inglese con sicurezza, un accento corretto e divertendosi? Approfitta subito di una nuova risorsa on line per far imparare davvero l’inglese ai bambini.

 

A chi di noi non è capitato, in vacanza all’estero, di faticare a farsi comprendere parlando inglese?
Chi, durante delle call di lavoro non ha pensato “Mamma mia, quelli della filiale inglese parlano con un accento cooooosì inglese!” (che equivale a dire “avranno pensato di me che parlo con l’accento di Alberto Sordi in “Un americano a Roma”?).

Insomma, la frustrazione da non-so-l’inglese-come-vorrei fa parte della storia della gran parte di noi, me compresa, fino a che l’inglese non sono stata costretta ad utilizzarlo tutti i giorni, scoprendo, dopo le difficoltà iniziali, il bello di una vera conversazione in lingua!
Altro che il what, who, where, when con cui ci aveva tormentato la mia prof del Liceo, oggi penso che c’è un solo modo per sentirci sicuri nel parlare una lingua straniera e farlo con un accento non troppo maccheronico: comunicare, comunicare, comunicare!

Come far imparare davvero l'inglese ai bambini zigzagmom 4

Come far imparare davvero l'inglese ai bambini zigzagmom 3

Londra Halloween 2006: Cos gioca con le streghe che le chiedono “which witch are you?”

Come far imparare davvero l’inglese ai bambini? Comunicando!

Per questo amo le scuole in cui l’ insegnamento dell’inglese si basa sulla comunicazione, come In the Language, una scuola di inglese on line per bambini italiana che ha come obiettivo proprio metterci nelle condizioni di saper comunicare in inglese.

Come far imparare davvero l'inglese ai bambini zigzagmom 1

Dicembre 2017 ai laboratori per bambini del Whitney Museum – NY

Come?

Prima di tutto le lezioni sono divertenti, coinvolgenti e interattive e con insegnanti madrelingua. Per i bambini vengono scelti temi di cultura generale ed educativi. 

Il metodo è basato molto sulla fonetica, fondamentale per una corretta pronuncia, oltre alla grammatica, allo speaking condiviso e allo studio del lessico. Tutti questi aspetti vengono studiati e messi in pratica in un modo molto vicino all’utilizzo reale della lingua.

Per l’esperienza mia e di Costanza, che avendo cominciato a studiare l’inglese da piccolissima con un metodo basato molto sulla fonetica e sulla comunicazione oggi parla con un accento invidiabile e un vocabolario vastissimo, i vantaggi di imparare l’inglese in questo modo sono tanti: una grande sicurezza, anche quando ci si trova all’estero, oltre a curiosità, desiderio di scoperta, empatia, elasticità mentale (perché imparare una lingua significa anche imparare a pensare in un modo diverso).

Natale 2017: quattro chiacchiere con Santa da Macy’s – NY

Gli ulteriori vantaggi di In the Language sono che i corsi si svolgono on line  attraverso una piattaforma supertestata, interattiva e facile da usare (bastano un pc, un tablet o lo smartphone) ed ogni lezione viene registrata, così è possibile riguardarsi ed ascoltarsi “in azione”, anche insieme ai genitori, correggersi, approfondire o ripetere la lezione svolta.
Un servizio in più sono sia le lezioni live che on demand.

Il corso prevede lezioni individuali di 45 o 30 minuti, organizzate secondo un calendario personalizzabile in funzione degli impegni dei ragazzi, con una prima lezione di prova gratuita di 20 minuti. 

Ma attenzione attenzione: voi amiche di Zigzagmom avete la possibilità di usufruire di una lezione in omaggio in più di 30 minuti.
Di che approfittare subito per imparare l’inglese in modo finalmente utile, oltre che divertente.

Qui di seguito vi lascio il link diretto al sito della scuola e il loro profilo instagram.
Potete contattarli su whatsapp al numero 3667074932 per prenotare, oltre alla prima lezione di prova gratuita,  una lezione in omaggio in più con il codice ZIGENGLISH.

Enjoy!

Come far imparare davvero l'inglese ai bambini inthelanguage

 

 

lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *