Come diventare più efficienti: la tecnica più facile

come diventare piu efficienti 1

Casa, famiglia, smartworking e magari un po’ di me-time? Come diventare più efficienti? Dritte facili per gestire il tempo: istruzioni per l’uso.

Termini come smartworking, lavoro agile, lavoro da remoto vi suonano familiari? Si? Benissimo! Allora siete nel posto, anzi sul post giusto!

Viviamo in un periodo in continua evoluzione, che ha portato a rivedere anche le nostre abitudini e modalità lavorative.
Smartworking (smart + working) etimologicamente significa lavoro intelligente.
Sorge spontanea una domanda: quali sono i vantaggi di questa nuova modalità lavorativa?

Il primo vantaggio consiste nel rendere il luogo di lavoro “spaceless” ovvero illimitato.
Wow, possiamo scegliere il luogo dove lavorare: che sia un ufficio in casa, il nostro bar preferito, giardino, perfino o anche una spiaggia…
Beh, per il momento smartworking è lavoro da casa, ovvero in pantofole.
Si tratta già di un bel vantaggio!
Il secondo vantaggio è la questione tempo: ognuno di noi può decidere quando lavorare.
Attenzione però, non è tutto oro ciò che luccica e tutte lo abbiamo provato!
Chi di noi non ha trovato qualche difficoltà con la work – life balance, ovvero l’equilibrio fra il lavoro e le attività quotidiane (figli, casa, spesa, cucina, animali domestici, stiro …?)
Ancor più ora che la lavatrice suona “fine ciclo”, mentre siamo in call e i figli studiano on line, mentre noi cerchiamo di finire il report da inviare entro domani.

Se già era difficile prima ottimizzare il tempo a disposizione, riuscendo a incastrare tutto, lo smartworking per molte di noi non ha semplificato le cose.

Dopo 10 anni di smartworking da casa, ecco cosa ho imparato io sulla gestione del tempo.

come diventare piu efficienti

Pomodoro o melone? La tecnica più facile per diventare più efficienti

Per far fronte a tutti gli impegni bisogna dunque cercare di organizzare e gestire il tempo a nostra disposizione.
Non è un’impresa facile, ma ci sono tecniche facili da adottare.
La prima è la tecnica del pomodoro che non ha nulla a che fare con questo ortaggio, ma piuttosto con i timer che si utilizzavano una volta in cucina (ve li ricordate?) che noi sostituiremo con il timer del nostro smartphone.
Mettiamola subito in pratica sul lavoro, nello studio o in casa!

 

La tecnica del Pomodoro in 5 step

come diventare piu efficienti 1

  1. Decidiamo su quale attività concentrarci, dandoci delle priorità;
  2. Impostiamo il timer su 25 minuti e facciamolo partire;
  3. Dedichiamoci all’attività scelta fino a quando non suona il timer;
  4. Quando il timer trilla, facciamo una pausa di 5 minuti e approfittiamone per fare due passi, bere un caffè o un bicchiere d’acqua, quindi facciamolo ripartire per altri 25 minuti riprendendo l’attività;
  5. Ogni 4 timer, facciamo una pausa più lunga di 15-30 minuti.

All’inizio vi sembrerà un po’ strano e forse vi state chiedendo “ma funziona davvero”?
Volete la prova del nove?
Prendete un quaderno a quadretti, usate un foglio per ogni giornata, segnate sulla sinistra le attività svolte man mano che le terminate e colorate un quadretto per ogni pomodoro che è servito.
Vi assicuro che a fine giornata vedere nero su bianco quante cose avete fatto sarà la motivazione più grande per proseguire con la tecnica del pomodoro, o perfino passare a …

La tecnica del melone

come diventare piu efficienti 2

Il concetto di base è sempre uguale: impostare il timer e cercare di rimanere concentrati per il tempo stabilito.
L’unica cosa che cambia è che gli intervalli sono di 90 minuti e non di 25 e le pause di 15/ 30 minuti e non di 5.
È un periodo di tempo piuttosto lungo ed impegnativo ma è anche il ritmo naturale del nostro corpo, che segue proprio cicli di 90 minuti.

Astenersi perdi – tempo!

Perché questo sistema funzioni dobbiamo evitare distrazioni. Social e whatsapp sono banditi! Si, anche nelle pause.
Ci ritaglieremo poi un momento social – telefonate – shopping on line etc etc …
La seconda cosa che ho imparato in questi 10 anni di lavoro da casa è che per molti il fatto che io non sia in ufficio significa che io possa interrompere il lavoro in qualsiasi momento. Sbagliato! Silenziate il telefono. Gettate uno sguardo solo durante la pausa per vedere se è successo qualcosa di così importante da dover richiamare subito, altrimenti rispondete “Scusa, ti chiamo appena mi libero”.
Ripetetevi come un mantra “il MIO tempo è prezioso!”.

Pronte per cominciare con queste tecniche?
Cosa ne pensate? A quale team appartenete? Pomodoro o melone?

Vi interessano questi temi?
Leggete anche come gestire in quotidiano nei momenti difficili
Seguite anche le mie Instagram Stories, nella sezione Life Tips.

 

lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *