Come andare al museo con i bambini in 7 dritte

Come andare al museo con i bambini

Domenica 4 Ottobre sarà la giornata delle famiglie al museo e non vogliamo che vi perdiate quest’occasione.

Eccovi allora una mini-guida sul perché e come andare al museo con i bambini, scritta da una mamma esperta “sul campo”.

Andate al museo con i bambini? O vi fate intimorire da chi pensa che non sia luogo per loro? O dai guardiasala che alzano il sopracciglio o fanno la voce grossa? O magari siete voi a pensare che i bambini si annoiano o non si comporteranno bene nelle sale espositive?

Ebbene, noi invece pensiamo che andare al museo con i bambini sia un’esperienza meravigliosa, che arricchisce non solo il bambino, ma anche noi adulti.
Basta coinvolgerli e renderli protagonisti della visita. Da dove cominciare?

  1. Cominciamo a casa con la preparazione della visita.
    Scegliamo dove andare e cosa vedere. È impossibile vedere tutto, i bambini hanno un tempo limitato di attenzione, quindi prepariamoci un percorso ad hoc da fare con loro, poche opere selezionate con cura.Come andare al museo con i bambini creatività
  2. Verifichiamo on line se il museo offre del materiale didattico dedicato ai bambini: family guide, audio guide per bambini, mappe con percorsi dedicati ai più piccoli, magari perfino dei laboratori su misura per loro e facciamo in modo di procurarcele all’ingresso.Come andare al museo con i bambini creare
  3. Una volta entrati passiamo alle regole. E’ la parte più noiosa perché ai bambini non piace che gli si dica cosa non devono fare! Allora diciamogli invece cosa possono fare, e diamo loro uno spazio di azione definito: hanno bisogno di essere contenuti, ma sapere cosa possono fare è più efficace che porre dei limiti. Noi di Artkids abbiamo il nostro decalogo, ma sono certa che la vostra creatività può allungare la lista di “cosa posso fare al museo”.
  4. Dentro le sale espositive non spieghiamo troppo, non facciamo lezione ai nostri figli, nemmeno se siamo degli storici dell’arte, ma piuttosto ascoltiamoli! Cerchiamo di incoraggiare le loro domande e lasciamoli liberi di creare connessioni con la realtà, con la vita, con le loro emozioni. La potenza delle loro scoperte ci lascerà senza fiato

Come andare al museo con i bambini copiare le statue
5. La visita alla mostra non deve essere un’attività passiva: permettiamo loro di giocare! Divertiamoci insieme a metterci nelle pose dei protagonisti delle sculture, a cercare un dettaglio nascosto o a immaginare che cosa rappresenta il quadro, qual’e’ la storia dei protagonisti.

Come andare al museo con i bambini copiare

6. Portiamo con noi un quaderno, un blocco per disegnare e una matita e incoraggiamoli a disegnare, copiare quello che vedono o scrivere le loro impressioni, sarà un modo per diventare protagonisti della visita e non passivi fruitori, e sarà anche un modo di sentirsi artisti!

Come andare al museo con i bambini esercizi d'arte
7. Una volta a casa non lasciate disperdere l’esperienza ma cercate di fissarla in qualche modo. Proponete ai vostri figli un diario delle visite al museo, un luogo dove conservare il biglietto di ingresso, disegnare l’opera preferita, scrivere un resoconto dettagliato della visita o anche solo incollare uno scatto che li immortala davanti alla loro opera preferita.

Come andare al museo con i bambini disegnare

Ora non avete più alibi! Il 4 ottobre non ci sono sarà  la Giornata Nazionale delle famiglie al museo e in oltre 600 musei italiani è stato organizzato qualcosa apposta per voi!, visitate il sito dell’evento e scegliete il museo più vicino a voi e lasciatevi stupire dallo sguardo libero dei vostri figli!

[themify_hr color=”black” ]

Martina
Trimamma di Giulia, Emma e Cesare

Veneziana, con il bello negli occhi, da sempre lavora nel mondo dell’Arte.
Organizza mostre, ha insegnato all’Università Cattolica di Milano, ha creato documentari e si è inventata Artkids, un progetto per avvicinare i bambini alle opere d’arte.
Come se non le bastassero tre figli per essere sempre di corsa, spesso indossa le sneakers e corre maratone da vera runner.

Saranno le ali ai piedi, sarà lo sguardo innamorato sul mondo, è sempre pronta alle sorprese ed è una che gli imprevisti li accoglie col sorriso.

La trovate
su Artkids

nel suo blog Imprevisti
nella pagina FB di Emma

lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *