Bianca & Grey e la Pozione Magica

bianca-grey-e-la-pozione-magica

Se vi dicessero che pecore e lupi possono diventare amici? Al cinema tutto è possibile, come nel nuovo film d’animazione Bianca & Grey e la Pozione Magica.

Comincia l’inverno con le domeniche al cinema e bambini saltellanti di gioia con in mano bicchieroni di pop corn più grandi di loro.
Il bello di guardare un film in loro compagnia è che il loro stupore è contagioso.
Si sprecano gli Oooooh di meraviglia, i commenti ad alta voce, le grida contro il cattivo di turno…

Insomma, i bambini sono esseri per cui il cinema è più vero del vero e questo, diciamocelo, aiuta anche noi a staccare la spina e goderci un bel film come davvero dovremmo: in immersione totale.

L’ultimo film che abbiamo visto è

“Bianca & Grey e la Pozione Magica”, nuovo film di animazione sull’amicizia e il coraggio.

Protagonisti lupi e pecore. Ve l’ho detto che al cinema tutto può accadere!

Gli ingredienti per piacere ai piccoli (e ai genitori come me) ci sono tutti: il villaggetto di campagna dove la vita scorre lenta e tranquilla, con un ritmo da pecore (ad animarlo, ma solo nelle feste, un DJ montone e qualche piccolo agnellino scavezzacollo) e il burrone in cui vivono i loro nemici giurati, i lupi.
E poi il tema del re e della successione al trono, che qui riguarda la scelta di un nuovo capo branco dopo il saggio Magra.
E, ovviamente, la storia d’amore tra Bianca, bella lupacchiotta con la testa sulle spalle, le idee chiare e coraggio da vendere e Grey, aitante lupastro che non si decide a crescere e fa una vita da eterno teen-ager (vi ricorda qualcosa?).

bianca-grey-e-la-pozione-magica-love

Ci sono i colpi di scena. Tanti!
Con il cattivo Ragear che diventa capo branco mentre i lupi sembrano più pecore delle pecore.
Grey, che potrebbe prendere il suo posto, se non fosse che finisce in un guaio così grosso che venirne fuori è davvero difficile: per colpa di una pozione magica che dovrebbe farlo diventare quel che Bianca spera ma che lui non è (un ragazzo maturo e con la testa a posto) si trasforma nientepopodimeno che in un … ariete!!!

bianca-grey-e-la-pozione-magica-bianca

bianca-grey-e-la-pozione-magica-il-cattivo

“Bianca & Grey e la Pozione Magica” fa ridere e fa anche un po’ riflettere

E questa è la parte più esilarante del film.
Un lupo che sa di essere lupo ma ha l’aspetto di una pecora.
Pecore che a un certo punto devono tirare fuori una grinta da lupi.
Lupi trasformati in agnellini da una carica di … mashmellow.

bianca-grey-e-la-pozione-magica-grey

Insomma, al di là del divertimento, il film insegna che la vita può avere dei cambiamenti bruschi e inaspettati, che la miglior qualità è sapersi adattare, ma anche reagire.  Insegna che l’amicizia cambia le persone (insomma, se funziona con lupi e pecore, vuoi che non funzioni con noi?).E forse insegna anche che tutti (quasi tutti) i lupi possono nascondere un cuore tenero.

Un film di animazione russo che è costato 5 anni di lavoro ad una equipe di 200 persone!
E si vede da quanto è pieno di dettagli curatissimi:  1300 lupi, dialoghi e sense of humor adattati per ogni paese e poi un’animazione così innovativa da non avere precedenti né in Russia né in Europa. Fate attenzione al manto dei lupi, al vello delle pecore (oltre che alle loro favolose acconciature), ad ogni singolo filo d’erba… : incredibile!

bianca-grey-e-la-pozione-magica-pecore

bianca-grey-e-la-pozione-magica-campagna

In Italia arriva dopo essere stato proiettato in 30 stati, con un enorme successo, tanto che la rivista specializzata CartoonBrew.com lo ha inserito tra gli imperdibili del 2016.

Ah, c’è naturalmente un happy end finale, ma non ve lo dico.
Vi dico solo che secondo me il vero capo branco doveva essere Bianca.

Domenica andate al cinema.  Poi mi direte se siete d’accordo con me.

bianca-grey-e-la-pozione-magica-amore

lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *