All’arrembaggio! Il bagno è un’avventura da pirati

Non amano l’acqua, men che meno il sapone?  Ecco come trasformare un bagnetto noiosetto in un’avventura per piccoli pirati.

A niente è valsa la minaccia di costringerli a pelare le patate e lucidare gli ottoni? Beh, i pirati, si sa, non brillano per pulizia, ma ecco come convincere i vostri aspiranti Capitan Uncino che  un pirata profumato resta comunque il terrore dei sette mari.

 

pirati

Photo credits Amazon (papera, set spugne) e Alextoys (giochi stacca-attacca)

La prima mossa prevede di preparare un bagnetto color blu oltremare, cosa che potete facilmente ottenere sciogliendo nella vasca una pastiglia di apposito colore Tinti (nell’e-shop bio altramoda trovate a 4,90 euro il pacchetto con tre diversi colori naturali, anallergici e utilizzabili a partire da 1 anno). Non preoccupatevi! Non ne usciranno color puffo e anche la vostra vasca tornerà perfettamente candida.
E ora all’arrembaggio!!! Basta infilare il cappello e sguainare la spada. Di spugna però (il set si trova alla Rinascente e costa 12 euro oppure su Amazon a 8,61 euro). Al Capitano manca il nostromo? Ecco la paperella pirata (su Amazon a 4,47 euro).
Per mettere in scena una fuga dagli squali fino all’isola del tesoro ci sono i pirati staccattacca (su Orsopoeta trovate la confezione da 19 pezzi di Edushape a 25 euro) e quelli in gommapiuma di Alextoys che galleggiano e si appiccicano alle piastrelle (la scatola da 38 pezzi, completa di pupazzi e cannone, è su Amazon a ca. 12 euro).
Missione compiuta, ma sono in acqua da 20 minuti, mani e piedi lessi, e non ne vogliono sapere di uscire da sottocoperta?
Potete sventolare dei cerotti da lupo di mare (6.90 la scatola da 25) e, se non funziona, alzare la posta e promettere dei tatuaggi da vero pirata (4.50 euro quelli di Djeco nello shop on line Farefarò).
Tanto domani è una altro bagno.

lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *