Alimentazione corretta: smoothie detox con superpoteri

alimentazione corretta copertina-2

Come prendere (o riprendere) buone abitudini a tavola? Per un’alimentazione corretta gli smoothie detox sono perfetti per tutta la famiglia e hanno davvero superpoteri!

Avete esagerato a tavola ultimamente? Qualche rimorso per quel pandoro spazzolato dopo mezzanotte? Bando alle diete detox autopunitive. Approfittiamo invece del momento per adottare buone abitudini di alimentazione corretta, di quelle che ti fanno dire da subito “oh, come mi sento bene”

Soluzione a portata di mano per riprendere un’alimentazione corretta per tutta la famiglia? Smoothie!

  • Perché sono facili e veloci da preparare
  • perché di frutta e verdura non si butta via niente ( a differenza di una centrifuga)
  • perché è il modo migliore per conservare tutto il contenuto di fibre e vitamine
  • perché sono gustosi, colorati, si può giocare con gli ingredienti, inventarsi ricette …
  • perché nemmeno i bambini possono dire di no 😉

alimentazione corretta ufficio

E poi potete berli in ogni momento del giorno, dalla colazione alla merenda, all’aperitivo, senza ingurgitare inutili e nocivi zuccheri, coloranti e chissà cos’altro!
Dimenticatevi la corsa delle 11 al distributore di merendine dell’ufficio. Versate i vostri frullati di frutta e verdura in un vaso da marmellata con coperchio a vite, portatelo con voi insieme a una manciata di frutta secca e il vostro snack delle 11 è pronto: energia e niente più abbiocco post snack!

Io ne sono una fan e a casa mia le mattine cominciano sempre con un frullato, ma ammetto che mancavo di fantasia.
La rivoluzione è venuta ai corsi di cucina naturale a cui ho partecipato di recente e condivido con voi le due ricette smoothie che più mi sono piaciute: super-bomba-detox e lo smoothie di Cenerentola o del Dinosauro (a seconda di come vi fa comodo raccontarla ai bambini).

Green Smoothie (o frullato del dinosauro) 

alimentazione corretta ingredienti

Cominciate frullando:

  • una tazza di acqua a temperatura ambiente (variate poi a seconda della consistenza desiderata);
  • una manciata di foglie verdi a scelta fra cavolo nero, cicoria, rucola, prezzemolo o un mix (io la faccio con gli spinaci)

Il segreto per preparare super-salutari smoothies di foglie verdi che non abbiano una consistenza raccapricciante che ricorda il fango, è frullare sempre prima il liquido scelto come base (che può essere semplice acqua ma anche un latte vegetale non dolcificato, del the verde freddo o acqua di cocco) e le foglie verdi: quando avrete ottenuto un liquido uniforme, senza filamenti, aggiungete il resto degli ingredienti. In questo caso, vi consiglio:

  • ½ pompelmo ben sbucciato
  • 1 piccola mela bio oppure sbucciata
  • 1 dattero Medjool
  • un cucchiaino di burro di frutta secca (tahin di sesamo per esempio)
  • una spruzzata di limone
  • zenzero fresco e vaniglia in polvere a piacere

Frullate tutti gli ingredienti fino ad ottenere un liquido uniforme: assaggiate e se risulta troppo amaro aggiungete un po’ di banana o un altro dattero per addolcirlo. Lo vorreste più cremoso? Aggiungete mezzo cucchiaio di avocado o frutta surgelata. Volete qualcosa di goloso da mordicchiare? Aggiungete fave di cacao, frutta secca in granella o more di gelso essiccate per il “crunch factor”.

Detox o alimentazione corretta? Meglio la seconda

alimentazione corretta detox

Attenzione: La parola “detox” è spaventosamente abusata per venderci prodotti non sempre utili. Per aiutare il tuo corpo a disintossicarsi da solo, quello che puoi fare tu è diminuire il carico di tossine (grassi animali e zuccheri in eccesso, cibi industriali, troppo alcool e stress gestito male!) e fornire al tuo organismo ciò di cui ha davvero bisogno. Uno smoothie garantisce idratazione, fibre di ottima qualità, antiossidanti a gogò, componenti antinfiammatorie, polifenoli ottimi per circolazione e metabolismo. Non male eh, per un semplice smoothie?!

Pumpkin Spice Smoothie (o frullato di Cenerentola)

  • 1 tazzina di anacardi (meglio se ammollate qualche ora! – se non avete ammollato frutta secca o non avete un frullatore potente, usate tahin, burro di arachidi o di mandorle)
  • una tazza d’acqua, circa: regolate voi a seconda della consistenza desiderata
  • 5-6 “foglie verdi” a scelta – non il solito spinacino, spaziate! Per esempio  cicoria, cavolo nero, una manciata di prezzemolo, o anche un mix
  • 1 fetta di zucca cotta
  • 1 banana piccola, meglio se surgelata (migliora la consistenza!)
  • 4 albicocche secche
  • zenzero, cannella e vaniglia a piacere (consiglio di abbondare…)

Frullate prima gli anacardi e l’acqua, in modo da ottenere un “latte di anacardi”. Aggiungete poi le foglie verdi e frullate fino ad ottenere un liquido il più omogeneo possibile (dipende molto dal frullatore che usate).
Aggiungete poi il resto degli ingredienti e frullate fino ad ottenere la consistenza desiderata: assaggiate e aggiustate il tiro con le spezie.
Si conserva in frigorifero in barattolo ben chiuso per un paio di giorni – ottimo come colazione o merenda, ma anche da infilare in borsa per una miracolosa botta di energia post-palestra o per spezzare la routine in ufficio!
Se avete bisogno di qualcosa da sgranocchiare, aggiungete granola a pezzetti, semplice frutta secca, fave di cacao, polline, bacche di goji o frutti di bosco…

Alimentazione corretta: perché gli smoothies hanno i superpoteri

Che poteri ha questo smoothie? Il betacarotene non serve solo d’estate: questo prezioso pigmento vegetale è un potente antiossidante, rafforza il sistema immunitario ed è indispensabile per la salute della pelle (chi non ha in questo periodo problemi di secchezza o dermatiti, eczemi e compagnia bella???). In questo smoothie zucca, albicocche e foglie verdi fanno da cura di bellezza!

Siamo pratiche: come organizzarsi per fare gli smoothies tutti i giorni?

E per non trovare più scuse alle buone abitudini, sbucciate e tagliate tutti gli ingredienti la sera,  raccoglieteli in una ciotola, coprite con  la pellicola e conservate in frigo. Al mattino basterà mettere tutto nel frullatore et voilà.
Oppure dedicate una sera a settimana a preparare frutta e verdura già pulita e tagliata a pezzetti. Dividetela in sacchetti da freezer. Preparare i frullati diventerà molto più veloce.

***

I corsi di cucina naturale, che vi consiglio perché si imparano un sacco di cose utili e si mangia divinamente, si tengono al Centro Botanico di Via Cesare Correnti 10, a Milano. I prossimi saranno il 23 e il 30 gennaio e poi il 6 febbraio.

_______________________________________________________________

I corsi sono tenuti da

Susanna Villa è consulente in nutrizione naturopatica, rappresentante per l’Italia della British Association of Nutritional Therapist, ma soprattutto è simpatica, sprizza salute ed energia e rende semplice tutto quanto, quando si parla di alimentazione, è così complicato da farci abbandonare la retta via prima ancora di intraprenderla.
www.susannasway.com
Susannasway su Facebook
info@susannasway.com

e organizzati da

Daniela Mosca, trimamma di Pietro, Martino e Chiara, si è anche inventata un mestiere a misura di mamma. 
Sul web è Dani & colf : da come apparecchiare la tavola più funky  a come  fare una lavatrice low cost,  la casa e il bon ton per lei non han segreti. E’ la soluzione per desperate housewives: lei il rimedio ce l’ha e ve lo porta anche a casa.
Il consiglio è iscriversi alla newsletter per non perdersi neanche un evento e poi farsela amica su Facebook.

Leggi anche Digital Detox per tutta la famiglia.

lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *